Elezioni 2018, Politica, Territorio

Claudio Borghi (Lega) sotto attacco dal M5S delle regione Toscana

Polemiche nel dopo elezioni per Claudio Borghi (Lega) Polemiche nel dopo elezioni per Claudio Borghi (Lega)

«Si tratta di malapolitica». È questa l’accusa, senza mezzi termini, rivolta al neoparlamentare della Lega Claudio Borghi Aquilini. A scagliarsi contro il politico del Carroccio, consigliere comunale in città e eletto al proporzionale nel collegio di Siena-Arezzo-Grosseto, è il Movimento 5Stelle. La querelle politica è deflagrata proprio in Toscana dove Borghi è stato eletto. «Tre anni fa arrivò in Consiglio regionale della Toscana da candidato governatore della coalizione di centrodestra, il milanese Claudio Borghi Aquilini. Dopo una presenza discutibile in Consiglio regionale, e nel mentre il doppio incarico da consigliere comunale a Como, ora è finito in Parlamento. In sua compagnia anche i colleghi Manuel Vescovi, sempre della Lega, e Giovanni Donzelli, di Fratelli d’Italia. Tutti verso Roma con buona pace dei toscani che li hanno votati tre anni fa, e che ora si troveranno a rappresentarli dei sostituti. Per noi questa è malapolitica da gettarsi alle spalle».

A rispondere alle accuse dei 5Stelle è lo stesso Borghi Aquilini. «Si tratta di un attacco personale. Evidentemente i pentastellati non hanno preso bene il mio lavoro di analisi sui loro conti. Da quando ho avuto la malacreanza di provare che i loro rimborsi spese, a differenza delle loro promesse elettorali, erano decisamente molto più alti rispetto a quanto hanno sempre detto di voler fare con i soldi pubblici, si devono essere risentiti – spiega Borghi Aquilini – Il fatto che abbia indicato, ad esempio, come eccessivi in certi casi 2mila euro di rimborsi chilometrici non deve essere piaciuto. Io ho documentato tutto e questo li ha infastiditi». E in conclusione una rivendicazione. «Io intanto vengo eletto, provino loro ad andare a candidarsi da qualche parte e prendere preferenze. Ripeto si tratta solo di un attacco personale nei miei confronti», chiude sempre Claudio Borghi Aquilini.

8 marzo 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto