Cogne:Taormina,Franzoni iniziato pagare,non sono persecutore

Avvocato a Telelombardia

(ANSA) – MILANO, 18 FEB – "La vendita della villetta di Cogne è sospesa. Con la famiglia Franzoni non stiamo facendo trattative, stiamo ricevendo le somme. L’asta stava andando avanti, ma è stata fermata perché i coniugi Franzoni hanno iniziato a pagare". Lo ha detto l’avvocato Carlo Taormina, ospite della trasmissione "Iceberg Lombardia" in onda questa sera su Telelombardia, in merito all’asta per la vendita della villetta dei Franzoni a Cogne, teatro il 30 gennaio del 2002 dell’omicidio del piccolo Samuele Lorenzi. "Non ci siamo messi d’accordo con un piano di rientro, ma – ha aggiunto il legale rispondendo alle domande del conduttore Marco Oliva – sulla parola. Ci ho già pagato le tasse sulla cifra che è arrivata. Una quota è arrivata e siamo già d’accordo, grosso modo, su quando arriverà la prossima, gli ho dato tempo fino a giugno. Ma non faccio il persecutore". L’asta, che era in programma domani in Tribunale ad Aosta, è stata sospesa lo scorso 4 febbraio fino al 30 giugno prossimo dal giudice Paolo De Paola dopo che Taormina, in qualità di creditore, non si è opposto alla richiesta di sospensione. In base a una sentenza civile passata in giudicato a Bologna, Annamaria Franzoni deve al suo ex legale oltre 275 mila euro per il mancato pagamento degli onorari difensivi, divenuti circa 450 mila nell’atto di pignoramento. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.