Colpo fallito a Chiasso. Estradati tre italiani

La droga è stata scoperta dalle guardie di confine svizzere

Estradati dall’Italia alla Svizzera tre dei componenti della cosiddetta “banda del buco”, ovvero i banditi che nella notte tra il 25 e il 26 febbraio di quest’anno avevano preso di mira – senza però riuscire a portare a termine il loro colpo – i caveaux di una ditta attiva nella logistica di valori, con sede a Chiasso.
Il ministero pubblico ticinese e la polizia cantonale hanno reso noto che i tre malviventi sono stati estradati mercoledì dall’Italia.
Si tratta di un 52enne, un 37enne e un 32enne, tutti cittadini italiani residenti in provincia di Foggia.
I tre uomini, su cui pendeva una richiesta di estradizione della magistratura ticinese, devono rispondere di tentato furto con scasso.
Il colpo, secondo quanto ricostruito dall’accusa, era stato minuziosamente pianificato ed era stato sventato grazie alla collaborazione nella fase investigativa intercorsa tra le autorità di polizia italiane – in particolare i carabinieri di Cerignola, di Abbiategrasso e del comando provinciale di Como – e la polizia cantonale, le guardie di confine e la polizia comunale di Chiasso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.