“Comaschi – Persone e fatti del Novecento” raddoppia

Marco Guggiari

“Comaschi – Persone e fatti del Novecento” raddoppia. Dopo il primo volume, pubblicato nel 2012, la Società Cooperativa Editoriale Lariana propone un nuovo libro dell’autore Marco Guggiari, con lo stesso titolo e la seconda serie, inedita, di personaggi che a vario titolo hanno “segnato” il territorio lariano nel secolo scorso.

In tutto, 37 profili di altrettante figure significative in diversi ambiti: dalla letteratura allo spettacolo, dall’arte alla creatività, dall’insegnamento alla scienza, dalla politica all’industria, dalla fede alla solidarietà, dalla cronaca allo sport. Ritratti frutto di un lavoro di ampia ricerca bibliografica e di incontri personali dell’autore, descritti in pagine di sintesi, ricchi di aneddoti, caratterizzati da tratti originali e freschezza di scrittura.

Per le sue specificità “Comaschi” si presta a una modalità di lettura e di consultazione libera, non necessariamente nell’ordine prestabilito dalla prima all’ultima pagina. Ogni “medaglione” è infatti autonomo, ha storia a sé.

Nel suo complesso, il libro fa memoria di squarci locali del Novecento, offrendosi a una lettura godibile, mai pedante, pur nel rigore delle fonti e dei riscontri.

Nell’occasione, l’editore ha deciso di ristampare il primo volume della serie, che sarà così disponibile, a richiesta, con la possibilità di comporre un agile cofanetto di entrambe le serie di “Comaschi”.

L’autore, Marco Guggiari, è giornalista professionista e attualmente collabora al “Corriere di Como” in qualità di opinionista. È titolare della “stanza” domenicale “Fatti sCOMOdi”, che si occupa di vicende relative alla vita cittadina e della provincia lariana e interviene sul giornale anche con altri contributi.

Il nuovo libro sarà in vendita da domani al prezzo di 15 euro. La prima presentazione  sarà venerdì  alle 17.45 nell’auditorium di via Sant’Abbondio 4 a Como. Con l’autore, introdurrà la serata il direttore del Corriere di Como e di Etv, Mario Rapisarda. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.