Comense, maglie all’asta, Scattato l’evento benefico

Raffaella Masciadri

Ha preso il via online l’asta per le storiche maglie della Comense di basket, la squadra capitanata da Viviana Ballabio – promotrice dell’iniziativa – che ha conquistato tutto quello che c’era da vincere, in Italia, in Europa, nel mondo: su tutto spiccano dieci scudetti, due Coppe dei Campioni e una rassegna iridata per club in Brasile.
“Vivi & Friends-La storia della Pool Comense unita per Abilìtiamo Autismo Onlus”, è una raccolta di fondi, affidata nell’organizzazione a Giovanni Indorato.
Si tratta di maglie che erano state collezionate da Cherubina Meroni, una fedelissima tifosa della Comense, scomparsa lo scorso anno, e poi donate dai suoi familiari a Ballabio stessa proprio per promuovere un evento benefico.
L’asta è in corso fino al 18 marzo online sulla pagina Facebook “polcomense” della Polisportiva Comense. Gli appassionati sotto la foto di ogni maglia possono fare la loro offerta. Una occasione anche per rivedere le casacche vestite da tante campionesse nel corso degli anni. Peraltro alcune giocatrici dopo aver saputo dell’iniziativa hanno provveduto a far pervenire all’organizzazione le loro casacche: tra queste Catarina Pollini, Stefania Passaro e l’ungherese Eszter Ujvari. All’inizio i pezzi da mettere all’incanto erano 21, ora sono infatti 27.
Tra le atlete che hanno scritto pagine importanti della Comense, oltre a quelle già citate, possono essere nominate, con i loro cimeli, Elena Paparazzo, Raffaella Masciadri (nella foto), Laura Macchi, Razija Mujanovic, Jurgita Streimikyte e Renata Salvestrini.
Tutto viene organizzato online, considerando anche il particolare momento che si sta vivendo per l’emergenza Coronavirus. «Penso che la possibilità di smartworking-auction con offerta online, pagamento Iban e spedizione a casa, possa rivelarsi una formula vincente in una fase come questa – dice l’organizzatore Giovanni Indorato – Senza dimenticare di chi ha bisogno 365 giorni l’anno di supporto e finanziamento. Oltre che per amore della Pool Comense, il vero scopo dell’asta è sovvenzionare l’associazione Abilìtiamo Onlus nel Progetto Cascina Cristina. Fare del bene collezionando ha sempre una scia positiva».
L’intero ricavato della vendita online di 27 maglie storiche della Comense andrà totalmente in favore di Abilìtiamo Autismo Onlus (presente nel gruppo organizzativo dell’evento con Giorgio Meroni) nel progetto di ristrutturazione della Cascina Cristina a Fecchio per dare ospitalità ed un punto di riferimento socio-abitativo, ma anche psico-educativo ed abilitativo, alle persone autistiche.
Un progetto che ora è sempre più concreto grazie ai recenti finanziamenti di 1 milione di euro da parte di Regione Lombardia e di 900mila euro da parte della Fondazione Cariplo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.