Comense. Nuova società per la scherma. Basket, corsa contro il tempo

Dalle ceneri della Comense
Qualcosa si muove sotto le ceneri di quella che è stata la Ginnastica Comense 1872. La sezione scherma di via Partigiani ha già preso una nuova strada decidendo di proseguire autonomamente con il nome di Comense Scherma Sdd. Un pool di ex dirigenti nerostellati, con a capo Paolo Ferrante, ha fondato questa nuova società con la conferma nei quadri tecnici di Serena Pivotti, mentre appare più difficile quella del maestro nazionale Giovanni Bertolaso. E, al rientro dalle Olimpiadi, si definirà
anche il futuro di Arianna Errigo.
Se le sezioni Ginnastica e Atletica sono in stand by potendo gestire un margine di tempo “tecnico” più lungo, almeno fino a fine 2012, chi sta provando a bruciare le tappe è ciò che resta del settore pallacanestro. Alcuni dirigenti ex nerostellati, tra i quali anche Viviana Ballabio, in questi giorni hanno incontrato i genitori delle atlete fino a poche settimane fa tesserate per il club di via Partigiani, per illustrare il progetto futuro e ripartire da loro nella nuova stagione appoggiandosi, però a una realtà locale già attiva. Di fatto non ci sono i tempi tecnici per fondare una società ex novo (già scelto il nuovo nome, Stella Bianconera Basket).
«Abbiamo sempre creduto che il futuro del basket rosa sia nelle collaborazioni – dice Guido Corti, già consigliere nerostellato, responsabile del centro minibasket Scuola Basket Comense – La nostra idea è continuare su questa strada. La recente convocazione in nazionale Under15 della nostra Giara Diouf ci dà entusiasmo per continuare a lavorare sul basket giovanile femminile a Como, affinchè lei non sia l’ultima cestista comasca a vestire l’azzurro».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.