Como, anche oggi e domani a Como le regole anti-assembramento

Como, senso unico pedonale

«La Lombardia resta in fascia gialla. I nostri parametri sono stabili e la campagna vaccinale procede, anche se non al massimo delle nostre possibilità». Lo scrive il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sul suo profilo ufficiale di Twitter.
«Servono più vaccini!» aggiunge il governatore, che conclude: «Nel frattempo continuiamo a comportarci responsabilmente e rispettiamo le regole».
Divieti a Como
Regole confermate a Como dal sindaco di Como, Mario Landriscina: ha firmato l’ordinanza che prevede per oggi e domani le misure già adottate lo scorso fine settimana per limitare il rischio di contagio. Dalle ore 14 alle 19 o comunque fino a quando vi sarà necessità, sono previsti: obbligo di circolazione pedonale a senso unico e divieto di transito per tutte le categorie di veicoli lungo alcune vie del centro storico. Istituzione del senso unico pedonale in senso antiorario nell’area verde attrezzata fronte piazza Cavour. Divieto di circolazione per tutte le categorie di veicoli in viale Geno e Lungo Lario Trieste (da piazza Matteotti a piazza De Gasperi), con eccezione per residenti e titolari di posti auto. Chiusura dell’accesso alla diga foranea.
Coprifuoco
«È ora di eliminare il coprifuoco e i limiti orari nei servizi ai tavoli dentro e fuori i locali», chiede il presidente di Confesercenti Como, Claudio Casartelli, in merito alle risposte del prefetto di Como ai quesiti che l’associazione di categoria aveva posto sulle normative anti-Covid.
«Ringraziamo il Prefetto per le risposte – aggiunge – Dalla loro lettura e dalle esigenze manifestate da ristoratori e titolari di bar e pubblici esercizi emergono con forza due questioni politiche: l’eliminazione del coprifuoco e la possibilità di effettuare servizi ai tavoli all’interno come all’esterno dei locali senza più limiti di orari. Il diritto degli esercenti di fare impresa è un diritto sancito dall’art. 41 della Costituzione che deve trovare piena applicazione».
Tavolini
Le attività di ristorazione che non dispongono di spazi esterni e dunque non hanno la possibilità di aprire a pranzo e cena potranno occupare gratuitamente le aree di parcheggio con stalli blu e gialli con tavolini e sedie fino al prossimo 30 giugno: lo ha deliberato la giunta comunale di Como, su proposta degli Assessorati al Commercio e alla Mobilità. «È un atto doveroso per favorire la ripartenza», ha commentato l’assessore al Commercio del Comune di Como Marco Butti, di Fratelli d’Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.