Como, calendario favorevole per la ripartenza: niente gara infrasettimanale e sfida con l’ultima

Como Renate

Un tour de force che finora non ha sorriso alle formazioni di testa. Fra 31 gennaio e 3 marzo, il calendario del girone A di serie C propone ben otto incontri. Per le prime due. Como e Renate – che guidano la classifica con 46 punti – finora la fase di incontri ravvicinati non è stata molto propizia.
Per il Como sono arrivate la vittoria con la Juventus Under 23 e due sconfitte; la seconda, disastrosa, domenica a Lecco, con il 4-0 a favore della compagine bluceleste.
Male anche il Renate (una affermazione, uno stop e il pari interno, 0-0, con il Pontedera).
Non bene pure le inseguitrici più ravvicinate. Per la Pro Vercelli, terza a quota 40, un successo e due pareggi, per l’Alessandria (38 punti), stesso cammino del Renate.
Chi ne ha approfittato dunque? Due lombarde. che hanno ottenuto due vittorie e un pari. La Pro Patria ha raggiunto l’Alessandria, il Lecco insegue a una lunghezza.
A questo punto la curiosità è vedere se Como e Renate continueranno a mantenere il margine di vantaggio e si giocheranno la promozione in B in una volata a due o se continueranno a perdere colpi, favorendo il rientro delle squadre alle loro spalle.
Fermo restando che – ormai è accertato – non esistono partite facili, il calendario questa settimana sembra dare una mano al Como. Non sono stati infatti previsti turni infrasettimanali, con alcuni giocatori apparsi affaticati che potranno tirare il fiato, e domenica all’ora di pranzo (alle 12.30) al Sinigaglia è attesa la Lucchese, fanalino di coda del girone A. I toscani nell’ultimo turno hanno comunque fermato sullo 0-0 la Pro Vercelli.
Più impegnativa la trasferta del Renate, ospite della Pro Patria, che, come detto, è una delle formazioni più in forma in questo momento.
Si tornerà poi in campo il successivo mercoledì, 17 febbraio, con i lariani a Crema contro la Pergolettese, che sta disputando un torneo fra alti e bassi, mentre il Renate ospiterà l’AlbinoLeffe, che è in zona playoff, in teoria meno abbordabile.
Un discorso che si riproporrà la domenica dopo: al Sinigaglia ci sarà la Giana Erminio di Oscar Brevi (terz’ultima) mentre gli avversari del Como saranno ospiti del Livorno, che è sì ultimo, ma ha pur sempre rimediato 5 punti di penalizzazione per inadempienze societarie.
Impegni che sulla carta dovrebbero favorire i ragazzi di mister Giacomo Gattuso, chiamati a rialzare la testa dopo la scoppola di Lecco. Un colpo pesante, ma è questo il momento per vedere il carattere degli azzurri, che potrebbero approfittare di un calendario teoricamente migliore rispetto a quello dei diretti concorrenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.