Como femminile in B a tavolino. Mister Wergifker: «Una promozione meritata sul campo»

Acf Como

C’è anche un Como che ha potuto sorridere dopo il consiglio federale di lunedì scorso. Mentre per la squadra maschile è saltata la possibilità di andare ai playoff – il criterio dell’algoritmo ha piazzato i lariani di mister Marco Banchini al 13° posto in serie C – per quella femminile si sono aperte le porte della B.
L’Acf Como, infatti, al momento dello stop forzato del campionato di C per l’emergenza Coronavirus era al primo posto nel suo girone.
La decisione di cristallizzare la classifica e di far promuovere le formazioni di vertice ha proiettato le lariane tra i Cadetti.
Promozione dunque, oltre che per l’Acf Como, per il Vicenza, il Pontedera e il Pomigliano per un torneo 2020-2021 che avrà al via 14 società.
La società lariana a livello dirigenziale sta vivendo una fase di transizione con un momento di passaggio tra gli ultimi presidenti, Armando Taroni e Stefano Verga.
In attesa che le questioni aperte vengano chiarite, la promozione in serie B – obiettivo che era stato fissato all’inizio della stagione 2019-2020 – viene commentata dall’allenatore Pablo Wergifker, che a stagione iniziata è subentrato a Elio Garavaglia, nel frattempo diventato responsabile del settore femminile del Como 1907.
«Sono soddisfatto per la promozione – spiega l’argentino Pablo Wergifker – anche se mi sarebbe piaciuto conquistarla sul campo. Il Como è stato in testa fin dall’inizio, aveva sei punti di vantaggio sulla seconda al momento dello stop, era in semifinale di Coppa Italia e stava mostrando una crescita costante».
«La decisione della Federazione è andata di fatto a premiare il nostro cammino – aggiunge l’allenatore – E sono sicuro che senza questa emergenza ci saremmo tolti molte soddisfazioni».
Il tecnico spiega il mix vincente che ha portato a questo risultato. «Il gruppo è stato ben costruito con una serie di giovani di buona qualità a cui sono state aggiunte giocatrici esperte. In particolare quelle reduci da una esperienza non positiva con il Mozzanica avevano la grande motivazione di dimostrare che il loro era un Dna vincente. Una voglia di riscossa che è stata un fattore importante in questo cammino».
Tra le protagoniste della promozione in serie B, l’attaccante Giorgia Pellegrinelli, classe 1999, bergamasca di Alzano Lombardo, che tra campionato e Coppa Italia ha segnato la bellezza di 27 reti.
Appena possibile, Pablo Wergifker (già mister dell’Inter femminile) e il suo vice, Daniel Stremiz, si confronteranno con la dirigenza per costruire la rosa della squadra che affronterà il torneo 2020-2021.
«Non si tratta di un torneo semplice – aggiunge il tecnico – e andrà pianificato ogni aspetto. Come ho avuto modo di sottolineare, la base di partenza è molto buona. Per ogni settore ci dovrà comunque essere un innesto di un elemento d’esperienza. Non mi va di parlare di “doppio salto” dalla C alla A, ma sono sicuro che il Como potrà avere un ruolo da protagonista anche tra i Cadetti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.