Como fuori dal campionato. Almeno per il momento

Il legale incaricato dalla società non ha ancora in mano i documenti per la Covisoc
Il Como è fuori dalla Lega Pro. Almeno per il momento. Potrà rientrare nei ranghi e disputare il campionato. Lo farà. Ma arriverà all’appuntamento decisivo con il fiatone. Iscrizione al fotofinish, nonostante tutte le rassicurazioni date ai tifosi e alla città negli ultimi, convulsi giorni.
Ma andiamo con ordine. Mercoledì scorso la Commissione di Vigilanza delle Società di Calcio (Covisoc), organismo della Federcalcio, ha comunicato al Como l’esclusione dalla Lega Pro. I documenti
depositati dalla società lariana a fine giugno non erano in regola.
Niente affiliazione, dunque. Ma la possibilità di fare ricorso entro lunedì 16 (dopodomani). Un ricorso che prevede, com’è ovvio, la presentazione di una nuova fideiussione di 600mila euro. Questa volta in regola e autentica.
Il termine ultimo per mettersi a posto scade alle 13 di lunedì. Si tratta di un termine perentorio. Non è ammesso alcun ritardo. E non si possono nemmeno spedire i documenti via posta. Bisogna consegnare il plico brevi manu, nella sede Covisoc.
Tuttavia, fino a ieri sera, il legale incaricato dal Como della pratica, l’avvocato bolognese Mattia Grassani, non aveva in mano nulla. Contattato telefonicamente dal Corriere di Como, Grassani – che stava tornando a Bologna dalla Capitale in treno – ha confermato di aver ricevuto dalla società lariana la copia via fax dei documenti (fideiussione compresa) e di attendere in queste ore gli originali, corredati dalle firme autentiche dei dirigenti del Como.
È quindi più che probabile che Grassani possa depositare il fascicolo azzurro alla Covisoc, a Roma, soltanto lunedì mattina. In pratica, poche ore prima (forse, pochi minuti prima) della scadenza.
Da giorni, il Como sostiene di aver ottenuto la nuova fideiussione e di aver completato la pratica. È possibile. Ma allo stato dei fatti, la persona che dovrebbe avere in mano il tutto per consegnarlo alla Commissione di vigilanza è ancora in attesa di ricevere gli originali.
Come andrà a finire si saprà lunedì all’ora di pranzo. Due giorni dopo, il consiglio federale si riunirà per vagliare le posizioni delle squadre attualmente escluse dai campionati professionistici. A quel punto sarà “dentro o fuori”. Dentro la Lega Pro o fuori da tutto.

Dario Campione

Nella foto:
La prima foto ricordo del nuovo Como scattata giovedì a Orsenigo durante la presentazione della squadra (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.