Como, il presidente Nicastro: «La riforma dei campionati? Spero in una mediazione»
Sport

Como, il presidente Nicastro: «La riforma dei campionati? Spero in una mediazione»

Massimo Nicastro, presidente del Como Massimo Nicastro, presidente del Como

«La vicenda dei ripescaggi e della questione delle seconde squadre della serie A collocate in C? Mi auguro che si possa arrivare a una mediazione che tuteli anche i nostri playoff». Massimo Nicastro, presidente del Como, torna a parlare dopo qualche giorno di silenzio. Dopo la delusione di domenica scorsa, con la promozione mancata sul filo di lana, il presidente si era chiuso in un amaro silenzio.

La sfida d'andata fra Como e Pro Sesto

La sua prima affermazione riguarda la paventata ipotesi di riforma, che prevederebbe l’arrivo delle squadre B di serie A in C. L’ipotesi più accreditata, è che la scelta, in caso di ripescaggi, sia, nell’ordine, fra squadra B, retrocessa dalla C e vincitrice dei playoff. E proprio nei playoff il Como domenica farà il suo esordio alle 16 contro la Pro Sesto, nella sfida secca di semifinale del Sinigaglia. «Ma ora serve un impulso positivo» sostiene il massimo dirigente, che ieri è andato a trovare mister Antonio Andreucci e la squadra allo stadio Sinigaglia. «A tutti ho detto che abbiamo una importante possibilità, quella di vincere i playoff. Guai e pensare che tutto sia finito domenica scorsa a Carate Brianza: irritazione e amarezza devono trasformarsi in determinazione e voglia di raggiungere l’obiettivo». «Purtroppo domenica si è scesi in campo con la convinzione che essere promossi fosse una missione impossibile – afferma ancora Nicastro – E alla fine questo ci ha condizionato. Ma non voglio cercare colpevoli: penso sia umano. Chi avrebbe mai creduto in una sconfitta del Gozzano con l’Arconatese?».

Folgore-Como, una fase del match Folgore-Como, una fase del match

Come ha fatto il suo socio Roberto Felleca qualche giorno fa, anche Nicastro vuole smentire chi sostiene che alla società in realtà non interessi la promozione. «Io invece confermo che l’obiettivo non cambia. Per ora è la serie C, ma poi vogliamo proseguire con una ulteriore crescita. Stiamo lavorando con due progetti legati alla prossima stagione e non prevediamo un “piano c” fra i dilettanti». «Valuteremo anche l’ingresso di potenziali nuovi soci – dice ancora il presidente del Como 1907 – Di fatto l’intenzione è di andare in C, di fare una buona squadra e di gestire con attenzione il budget. Anche l’attenzione ai conti deve essere primaria. Questo non vuol dire che non si vuole investire, ma che ogni mossa deve essere fatta con oculatezza, come penso sia giusto nel calcio di oggi e nella gestione di una azienda».

Ma per intanto incombe la partita di domenica contro la Pro Sesto. «Cosa temo maggiormente? Il fatto che i nostri avversari arrivino a questo incontro “a cuore allegro” – conclude Massimo Nicastro – Noi, invece, dobbiamo smaltire una grande delusione. Ma l’obiettivo promozione è troppo importante e sono sicuro che tutti sapranno reagire nel migliore dei modi».

Massimo Moscardi

L’IMPORTANTE AGGIORNAMENTO

Seconde squadre in serie C: è ufficiale. Ma c’è uno spiraglio per i ripescaggi dalla D

11 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto