Como, richiesta per il rinvio della gara di Olbia

Como Pergolettese

Informalmente la segnalazione è già stata fatta, presto partirà la richiesta ufficiale: per la difficile situazione legata ai 18 casi di positività emersi nel Calcio Como, la società lariana chiederà il rinvio del prossimo match con l’Olbia. La partita è teoricamente in programma domenica prossima alle 15 in terra sarda.
Per questa problematica è saltato il match previsto due giorni fa al Sinigaglia con la Pro Patria; nello stesso turno, sempre a causa del Covid, nel girone A è stato bloccato il match Olbia-Lucchese (per i casi segnalati nella formazione toscana). Stop anche a Pro Vercelli-Giana Erminio, ma per la nebbia che sabato sera limitava la visibilità sullo stadio della compagine piemontese.
In casa del Como ora si attendono i risultati del nuovo giro di tamponi che è stato fatto tra i componenti del gruppo squadra che sono risultati positivi. Per gli altri, gli esami saranno fatti alla scadenza della quarantena. Ovviamente l’attività della squadra è per ora bloccata. In un aggiornamento con lo staff sanitario, la società lariana ha fatto sapere che il contatto tra i medici Biagio Santoro e Alberto Giughello è «continuo» e che «i membri del gruppo squadra risultati positivi stanno bene. Alcuni casi risultano essere totalmente asintomatici, mentre altri presentano sintomi di lieve entità e in via di miglioramento».
Si va verso il rinvio del match di domenica con l’Olbia e poi sarà tutto da valutare per la successiva sfida, il turno infrasettimanale dell’11 novembre, che prevede la trasferta infrasettimanale a Sesto San Giovanni con la Pro Sesto.
Lo scorso fine settimana – dando un’occhiata al calcio giocato – i risultati sono stati nel complesso favorevoli alla squadra di mister Marco Banchini, che per ora rimane ad un punto dalla vetta dove la Pro Vercelli – che come detto non è scesa in campo – è stata raggiunta dal Grosseto, che ha pareggiato 0-0 in trasferta nel derby toscano con il Pontedera.
Alle spalle del suo di testa fanno compagnia al Como Carrarese, Pro Sesto, Renate, Pontedera e Novara. La rivelazione è la Pro Sesto neopromossa che ha superato per 3-0 il Novara, con i dirigenti piemontesi che dopo questo stop hanno esonerato l’allenatore Simone Banchieri.
Clamoroso il risultato della Carrarese, superata in casa per 2-0 dall’Alessandria, una delle favorite per la vetta. I “grigi” erano partiti male, ma ora appaiono in netta ripresa e sono saliti a quota 11. Un punto per il Renate nella trasferta di Piacenza (3-3 il finale). Anche questo turno ha dunque confermato l’estremo equilibrio del girone A, fattore che sta caratterizzando la prima parte del torneo, con un gruppo che nella parte superiore della graduatoria continua a rimanere decisamente compatto.
Una curiosità lariana, infine, nel girone C, dove il fischietto comasco Alessandro Di Graci ha arbitrato Potenza-Cavese. Gara rocambolesca, terminata 4-4. Finale mal digerito dai dirigenti della formazione lucana, visto che ieri il Potenza ha esonerato l’allenatore Mario Somma.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.