Antonino Chef Academy, due giovani comaschi nel programma di Cannavacciuolo

Matteo Corridori

Due giovani comaschi protagonisti nel programma televisivo “Antonino Chef Academy”, trasmissione di Sky condotta da Antonino Cannavacciuolo in cui le promesse della cucina si sfidano in un talent show: l’obiettivo è entrare a fianco del popolare chef nello staff di Villa Crespi, il ristorante di Cannavacciuolo sulle rive del Lago d’Orta.

Como – che lo stesso Cannavacciuolo aveva visitato in due puntate di “Cucine da incubo” – è in lizza con due concorrenti: fanno infatti parte del gruppo Matteo Pasutti, 20 anni, di Tavernerio, ora “adottato” – come ha detto lui stesso – nelle Marche, e Matteo Corridori, 22 anni di Tremezzina, nella foto sopra.

“Amo il rischio. Sono determinato, sveglio, e simpatico – ha detto Pasutti nel descriversi – Tre ingredienti per descrivermi? Cervello, ciliegie e bottarga. Cervello perché sono molto cerebrale, la bottarga perché è un sapore molto spinto e le ciliegie perché sono acide e dolci, un po’ come me”.

“I tre ingredienti che mi descrivono? La farina perché è versatile, il limone perché è allo stesso tempo aspro e profumato e il riso, che adoro in cucina – afferma Corridori – La prima persona a cui ho parlato del mio ingresso in Accademia? La mia ragazza, che mi sostiene in tutte le mie decisioni e in un lavoro che è sempre molto duro”.

Matteo Pasutti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.