Como, sono quasi 70mila gli aventi diritto al voto

Ballottaggio possibile soltanto nei tre comuni con oltre 15mila abitanti
Sedici candidati sindaco, 24 liste collegate e 702 aspiranti consiglieri comunali in lizza. Con simili cifre nel solo capoluogo è necessario fare chiarezza su come (e quando) si potrà votare.
I seggi apriranno domenica 6 maggio dalle 8 alle 22 e lunedì 7 maggio dalle 7 alle 15. Per l’eventuale ballottaggio (in programma soltanto nei comuni con oltre 15mila abitanti, vale a dire Como, Erba e Cantù) l’appuntamento è dalle 8 alle 22 di domenica 20 maggio e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 maggio
.
Al termine di ogni sessione di voto partiranno gli scrutini. I seggi a Como sono 78, di cui 4 “speciali” (ospedale Valduce, Villa Aprica, casa di riposo Celesia-Camelie, carcere).
Potranno votare i cittadini italiani che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età entro il 6 maggio 2012 e i cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea residenti nel comune (ma era necessario aver presentato apposita istanza al sindaco entro il 27 marzo).
Il numero complessivo degli elettori del capoluogo è di 69.618. Gli uomini sono 32.683, mentre le donne sono 36.935. I cittadini comunitari che hanno chiesto di votare sono 59: 12 uomini e 47 donne.
Per facilitare tutte le operazioni necessarie in vista del voto, da martedì 1° maggio compreso e fino a sabato 5, l’ufficio elettorale di Palazzo Cernezzi sarà aperto dalle 9 alle 19. Mentre nei giorni in cui si vota sarà aperto come sempre negli stessi orari dei seggi. Anche l’ufficio Anagrafe (per l’eventuale rinnovo della carta d’identità) aprirà nei giorni del voto con i medesimi orari dei seggi. Per ogni ulteriore informazione è possibile chiamare lo 031.252241 o lo 031.252242. Tornando alla corsa per la poltrona occupata ancora per pochi giorni da Stefano Bruni, verrà nominato primo cittadino il candidato che otterrà la maggioranza assoluta dei voti validi. Nel caso in cui nessun candidato raggiungesse tale traguardo si andrà al ballottaggio tra i due candidati che avranno ricevuto, al primo turno, il maggior numero di preferenze. Al secondo turno sarà proclamato sindaco il candidato che otterrà il maggior numero di voti.
L’attribuzione dei seggi al consiglio comunale verrà effettuata dopo l’elezione del primo cittadino. Al riparto dei seggi non saranno ammesse le liste di candidati che abbiano ottenuto al primo turno meno del 3% dei voti validi e che non appartengano a nessun gruppo di liste che abbia superato tale soglia. La scheda che gli elettori si troveranno tra le mani riporterà i nomi e i cognomi dei candidati sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, affiancati dai contrassegni delle liste collegate.
Il meccanismo di voto nei comuni che superano i 15mila abitanti è ormai noto. L’elettore può votare per il solo sindaco, per il sindaco e per una lista a lui collegata oppure per il sindaco e una lista diversa da quelle a lui collegata (il cosiddetto “voto disgiunto”). È possibile anche votare per una lista. In questo caso, il voto viene esteso automaticamente al candidato sindaco collegato. In tutti i casi, l’elettore può esprimere anche una sola preferenza per un candidato al consiglio comunale ma soltanto se appartenente alla lista votata. Non si può cioè fare il “voto disgiunto” per quello che riguarda il consiglio comunale (scegliendo un simbolo e un candidato al consiglio di una lista differente).
Nei comuni con meno di 15mila abitanti, invece, in cui non ci sarà ballottaggio, il candidato sindaco è appoggiato da un’unica lista. L’elettore non può fare il “voto disgiunto”.
Il voto al candidato sindaco si estende alla lista e viceversa. Così come la singola preferenza al candidato consigliere.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Il voto per eleggere i nuovi sindaci, con i rispettivi consigli comunali, è fissato per il 6 e 7 maggio prossimi. Gli eventuali ballottaggi sono in programma per il 20

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.