Como, stagione di sofferenza con le ultime in classifica. E domenica gli azzurri ricevono l’Olbia fanalino di coda

Como Pro Vercelli stagione 2019-2020

«Una squadra forte con i forti e debole con i deboli». Così Nino Balducci, opinionista di Espansione Tv, ha definito il Como 2019-2020. La squadra lariana – reduce dall’1-1 in trasferta di Arezzo – domenica attende l’Olbia ultimo in classifica e, proprio per le difficoltà palesate contro le formazioni che lottano per non retrocedere l’incontro non si presenta sulla carta come semplice. A tutto ciò va aggiunto il fatto che l’Olbia sia guidato da un ex come Oscar Brevi, che dei lariani è stato capitano, come giocatore, e poi allenatore.
La sfida d’andata contro i sardi è terminata con il punteggio di 1-1. A titolo di curiosità si può dare un’occhiata ai risultati ottenuti questa stagione dal Como contro avversari sulla carta inferiori, ossia le formazioni che in questo momento sono più indietro nella graduatoria del girone A di Lega Pro.
Con il Gozzano (oggi ultimo alla pari con l’Olbia) il punteggio è pieno per gli uomini di mister Marco Banchini: 0-2 all’andata sul campo di Vercelli e 3-2 al ritorno al Sinigaglia.
Al terzultimo posto c’è la Pergolettese, battuta per 2-0 dal Como all’esordio. Ma i lariani non sono andati oltre un brutto 0-0, lo scorso 22 gennaio, sul campo di Crema.
Salendo in classifica c’è la Giana Erminio, superata dagli azzurri per 2-1. Ma gli uomini di mister Cesare Albè resero difficile la gara ai padroni di casa. La Giana andò infatti in vantaggio al 58’ e ci vollero poi le reti di Alessio Iovine al 66’ e Luca Miracoli all’88’ per ribaltare la situazione.
Nulla da dire sulla Pianese, quintultima, battuta dai lariani con un secco 4-1 nella sfida disputata in Toscana il 24 novembre.
Scalando la graduatoria c’è poi il Lecco, che è cresciuto costantemente dopo una pessima partenza. L’1-1 all’andata del Sinigaglia, con la rete del pari dei blucelesti all’86’ è un macigno che pesa nella stagione del Como, che perse due punti preziosissimi.
Idem per la Juventus Under 23, che ha due punti in meno dei lariani. Anche in questo caso il match del Sinigaglia si chiuse 1-1 con una dinamica simile al match con il Lecco, con il Como avanti raggiunto a due minuti dalla fine.
La carrellata si chiude con la Pro Vercelli, a cui è legato il ricordo di quella che è forse la peggiore partita degli azzurri in questa stagione: al Sinigaglia il 17 novembre (nella foto) la squadra di mister Alberto Gilardino vinse con un netto 3-1, dopo aver chiuso il primo tempo avanti per 3-0.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.