Como-Tokamachi, gemellaggio all’insegna del kimono

Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como

Nell’ambito del gemellaggio di Como con la città giapponese di Tokamachi, parte il progetto “Realizzare un kimono per i giovani di Como e Tokamachi”, proposto dall’associazione Miciscirube in collaborazione con il Setificio, che prevede la visita a Como da oggi al 15 novembre di un esperto di kimono, Tadaaki Nezu, proveniente da Tokamachi, che insegnerà agli studenti del Setificio le tecniche del disegno giapponese per realizzare il kimono e lo Yukata.   I bozzetti verranno poi inviati a Tokamachi per essere realizzati nel 2020 con le migliori tecniche giapponesi. I kimono di questo progetto saranno presentati durante i festeggiamenti del 45°anniversario del gemellaggio e diventeranno un simbolo dell’amicizia tra Como e Tokamachi.   L’esperto arriverà a Como questa sera, domani pomeriggio alle 15 verrà accolto in Comune dal sindaco Mario Landriscina e dall’assessore alle Relazioni internazionali Carola Gentilini. A seguire, è stata organizzata una visita guidata della città e la visita guidata alla rassegna Miniartextil a cura degli organizzatori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.