Como, tutti gli indicatori sono da zona arancione

Coronavirus: tamponi alla ASST Lariana (via Castelnuovo) e ATS Insubria, ex ospedale psichiatrico San Martino.

Il 9% dei residenti in provincia di Como (53.322) ha avuto il Covid. Anche oggi 11 comaschi sono morti a causa di complicazioni legate al Coronavirus.
Questi i due dati drammatici della giornata, che disegna invece un quadro che conferma la tendenza al miglioramento, ad iniziare dal numero dei nuovi contagi giornalieri: 165, passando poi per la famigerata incidenza.
Da qualche giorno, il valore provincia si è infatti collocato sotto la quota critica dei 250 casi ogni 100mila abitanti nei sette giorni. Oggi è a 210.

L’indice del contagio Rt, calcolato al 4 aprile dal sito del professor Davide Tosi covid19-italy.it segna per Como 0,979 e 0,955 per la Lombardia.
Tutti indicatori che oggi dovrebbero consentire al Cts di decretare la zona arancione per l’intero territorio regionale.

Non accenna a calare, insieme con il numero dei decessi giornalieri, anche la pressione sugli ospedali del territorio. Il numero dei letti occupati nelle strutture dell’Asst Lariana era di 337 totali, ovvero soltanto 2 in meno rispetto alla giornata precedente, quando invece erano cresciuti di cinque unità.

I ricoveri sono attualmente suddivisi: 239 all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, di cui 17 in rianimazione, 54 al Sant’Antonio Abate di Cantù, di cui 6 in rianimazione. A questi numeri si devono aggiungere i pazienti in attesa ieri al pronto soccorso, 13 a San Fermo e 8 a Cantù. Altri 23 pazienti occupano invece i letti a Mariano Comense.

Per quanto riguarda il dato regionale, a fronte di 54.280 tamponi effettuati, sono 2.537 i nuovi positivi in Lombardia pari al 4,6%. Cala ancora il tasso di positività, che mercoledì con 46.718 test somministrati era del 5,4%. Numeri in diminuzioni anche quelli legati alle strutture ospedaliere, 94 in meno i pazienti in reparto, dove si trovano 6.501 malati, mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 830 (+4). I decessi sono stati 130 ieri (mercoledì erano stati 109).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.