Compagnie teatrali comasche unite nel segno di Euripide

La locandina dello spettacolo in scena il 6 luglio a Villa Olmo

A Villa Olmo il 6 luglio in scena l’opera collettiva “Le Troiane”

I teatri chiusi, le compagnie che ripropongono video di vecchi spettacoli o ne mettono in scena di nuovi sui canali social con esiti non sempre felici. Uno scenario vissuto durante la pandemia e che ha gettato nello sconforto tanti appassionati e operatori di teatro.
Giuseppe Adduci – regista, autore e direttore di TeatroGruppo Popolare di Como – ha pensato di fare un passo oltre: a partire dalla riflessione sul dopo epidemia ha lanciato un appello a tutte le compagnie comasche.
«Le compagnie comasche devono, senza rinunciare alla loro identità, agglomerarsi in un progetto unitario – è stato il cuore della proposta di Adduci – Questa è la risposta che siamo tenuti a dare. Fare fronte unico, pur nelle diverse interpretazioni del senso della scena, con un progetto che le veda unite nell’affrontare culturalmente il futuro, sperimentando anche in forma basica lo stare insieme intorno a un prodotto teatrale. Uniamo tutti i teatri, per una volta. Ci mettiamo insieme tutti quanti e non solo perché c’è il coronavirus, ma perché c’è necessità di orientare il futuro a proteggere la bellezza del vivere comune, perché non è vero che la bellezza salverà il mondo ma è vero che il mondo deve salvare la bellezza».
Da questo appello è nato lo spettacolo Le Troiane, ispirato a uno dei più classici testi di Euripide. Una tragedia dalla grande valenza sociale poiché è una sempre attuale riflessione sulla guerra e sulla pace e, soprattutto, sulla violenza perpetrata nei confronti delle donne. Inoltre, l’opera, essendo divisa in quadri distinti, si è prestata ad essere frazionata tra le varie compagnie, una scena per ciascuna, con allestimento, registi e attori propri, e scenografia e costumi concordati.
Martedì 6 luglio, alle 21.30, lo spettacolo andrà in scena, finalmente dal vivo, a Villa Olmo, rappresentato dalle “Compagnie Comasche Unite”, sulle musiche originali di Francesco Andreotti, Daniele Molteni e Riccardo Mini e con il coordinamento di Giuseppe Adduci.
Le compagnie protagoniste, in ordine di entrata, sono TeatroGruppo Popolare con Sulutumana, Collettivo danza Kun, Anfiteatro, TeatroGruppo Popolare con Stefano Dragone, Teatro in Centro, Teatro Città Murata, Equivochi e Collettivo danza Kun, Il Giardino delle Ore, Gaidaros e Mumble, TeatroGruppo Popolare/ Teatro fra le nuvole con Stefano Dragone, Fata Morgana e Luminanda, Ibuka Amizero, Piccolo Teatro Quotidiano con Stefano De Luca. Ingresso: 10 euro. Prenotazioni: www.biglietteria.aslico.org.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.