Comuni “ricicloni”, sono 3 in provincia di Como. Albiolo, Rodero e Valmorea i virtuosi
Cronaca

Comuni “ricicloni”, sono 3 in provincia di Como. Albiolo, Rodero e Valmorea i virtuosi

Aumenta il numero di Comuni Ricicloni in Lombardia. Sono 299 – 3 quelli in provincia di Como – gli enti locali che quest’anno possono fregiarsi del titolo “Comuni Rifiuti Free” perché capaci di superare il 65% di raccolta differenziata e di ridurre sotto i 75kg per abitante il residuo secco indifferenziato, ovvero tutto ciò che non può essere allo stato attuale riciclato. È quanto emerge dal dossier “Comuni Ricicloni 2018” di Legambiente Lombardia, giunto alla XXV edizione e realizzato in collaborazione con l’Osservatorio rifiuti sovraregionale di Arpa Lombardia. Nel comasco i comuni meritevoli sono Rodero, Albiolo e Valmorea. La presentazione dei dati si è svolta questa mattina a Milano durante la seconda edizione dell’Ecoforum Rifiuti. La percentuale regionale di raccolta differenziata è pari al 69,7% ma le differenze all’interno del territorio sono rilevanti. La provincia di Como, quart’ultima in regione, è a quota 66,5%. Tra i migliori Comuni rifiuti free sotto i 10mila abitanti si trovano – tra gli altri – Bianzano (Bg), Acquafredda (Bs), Martignana di Po (Cr) e appunto Rodero. Sempre in tema di raccolta differenziata Rodero e Argegno in un anno hanno aumentato di oltre il 15% la percentuale. «In questi venticinque anni fotografati dal nostro dossier Comuni Ricicloni la Lombardia è passata dall’emergenza rifiuti alle eccellenze di raccolta di alcune province – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – Bisogna ringraziare non solo le amministrazioni ma anche i cittadini che hanno capito e permesso questo risultato. Ora deve iniziare una nuova fase: è urgente imprimere una svolta al sistema di recupero e riciclaggio dei materiali, per non vedere annullati anni di modelli virtuosi di raccolte differenziate, ed entrare a pieno titolo nell’era dell’Economia Circolare”». A commentare i risultati anche Raffaele Cattaneo, assessore all’Ambiente di Regione Lombardia. «La raccolta differenziata dei rifiuti fa la differenza in Lombardia – dice l’assessore -Grazie a questa innovazione abbiamo ottenuto risultati concreti che fanno della Lombardia un esempio per tutto il Paese. In regione alle politiche delle “bacchette magiche” che certamente creano consenso, ma pochi risultati, si è preferita la politica della concretezza. Gli enti locali insieme hanno lavorato per proporre un nuovo paradigma che mettendo in rete le realtà territoriali, facesse del riciclo e del riuso il proprio punto di partenza che per una corretta gestione ha bisogno di tutte le fasi del processo: dalla raccolta, al recupero, all’opera di smaltimento della frazione decadente». Infine di rilievo anche un ultimo dato che riguarda la produzione totale dei rifiuti urbani in Regione Lombardia che nel 2016 – si tratta dell’ultima analisi a disposizione – è stata pari a 4.628.769tonnellate, in aumentodel+1,3%rispetto al 2015(4.571.434 tonnellate).

28 Nov 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto