Con i soldi sporchi di droga voleva comprare una barca

La polizia cantonale

È stato arrestato e rilasciato dalla polizia cantonale dopo una notte in cella un cittadino tedesco che il 29 dicembre scorso aveva cercato di attraversare il valico di Brogeda diretto in Italia con ben 81mila euro nascosti nel bracciolo della sua auto.

Somma che eccede la franchigia dei 10mila euro e pure fortemente “contaminata” dalla cocaina, come hanno verificato i gendarmi ticinesi. L’uomo era diretto in Italia e, come ha spiegato alla Tsi il suo legale, Giovanni Augugliaro, voleva utilizzare quella cifra per acquistare una braca in Croazia. Gli 81mila euro però sono stati sequestrati per ordine del procuratore pubblico Pablo Fäh che ha aperto un’inchiesta per riciclaggio di denaro e infrazione aggravata alla legge federale sugli stupefacenti.

Qualora dovesse decadere il reato collegato agli stupefacenti, il tedesco dovrà comunque pagare una multa salata per riavere la sua somma di denaro. Si tratta di una multa che potrebbe superare i 28mila euro, ovvero la percentuale del 40% dell’importo eccedente il limite fissato per il trasporto di contanti da uno stato all’altro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.