«Con il   Rezzato   una prova di maturità». La soddisfazione dell’allenatore del Como
Sport

«Con il Rezzato una prova di maturità». La soddisfazione dell’allenatore del Como

Un bel segnale al campionato e ad una avversaria diretta nella lotta per il vertice. È quello dato dal Como che, domenica, con la difesa completamente rimaneggiata, ha superato per 2-0 il Rezzato. La distanza dalla vetta rimane comunque inalterata, visto che il Mantova ha conquistato il match interno con il Pontisola (3-0): i virgiliani sono a +2.
Nel prossimo turno azzurri ospiti del Darfo Boario, squadra che domenica ha vinto per 4-1 sul capo dell’Ambrosiana, mentre il Mantova farà visita al Seregno.
«La prima considerazione rispetto alla gara di domenica – spiega mister Marco Banchini – è quanto sia importante l’approccio che chiedo, quello dell’impegno “a tutti i costi” nel cercare di vincere, nel difendere il nostro stadio, nel voler tornare in testa alla classifica. Sapevo che oltre a organizzazione e aggressività serviva qualità per spostare l’equilibrio in partite come queste».
«La squadra si è fatta trovare pronta – aggiunge il tecnico – si è dimostrata più matura dal punto di vista mentale. A Seregno aveva un po’ troppa carica nervosa in quella che era una gara importante dopo aver saputo della sconfitta del Mantova a Sesto».
Il mister, in ogni caso, non cerca alibi. «Questa non vuole essere una giustificazione – spiega ancora – anzi, abbiamo fatto “mea culpa”. Ma, al di là di questo, con il Rezzato abbiamo visto maturità e serenità dettate dalla consapevolezza nei propri mezzi. Abbiamo riportato in gara quello che facciamo in allenamento, e in queste situazioni la fiducia non può che aumentare».
Ma c’è un altro elemento su cui l’allenatore della squadra lariana si sofferma. «Mi fa piacere che il metodo stia funzionando. Non è la prima volta, anzi è una costante, che, cambiando gli interpreti, i risultati siano sempre gli stessi, con flussi di gioco e verticalizzazioni. Ciò vuol dire che davvero gli automatismi che sto cercando di dare alla squadra durante la settimana si cominciano a vedere».
«Sono grato ai ragazzi per aver interpretato le direttive che avevo dato rispetto alla gara con il Rezzato: sono state seguite nell’azione che ha portato al corner prima del gol dell’1-0 e in quella del 2-0 – conclude Banchini – Una vittoria che ci dà soddisfazione, ma ora è già tempo di pensare alla gara con il Darfo di domenica. Siamo a -2 dal Mantova e quindi abbiamo la possibilità di tornare in testa. Non dobbiamo farci sfuggire l’occasione, nel caso, e quindi non abbiamo alternative: servono i 3 punti».

20 Novembre 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto