Concerto di musica contemporanea in San Giuseppe

Gruppo "On The Bridge"

Domenica 18 luglio alle ore 20 prosegue il  Como Contemporary Festival con il concerto dell’On The Bridge Cello Ensemble, ensemble di 12 violoncellisti di rilievo nazionale capitanati dal virtuoso Stefano Cerrato.  Il concerto, ad ingresso libero, si svolgerà all’interno della Chiesa grande di San Giuseppe, una delle prime chiese comasche “contemporanee”, costruita negli anni ’60 e opera dell’ingegnere Gino Colombo e dell’architetto Gigi Radice. L’opera fece parlare molto per una foggia che si presentava alquanto ardita. Oggi, al contrario, stimiamo un disegno riguardoso della tradizione. Un esonartece, coperto da una cuspide vertiginosa, determina la facciata e lascia percepire continuo lo slancio della torre campanaria. Una sola navata, sapientemente dilatata, dirige all’altare: qui, ancora più evidente, la volontà di trasportare verso l’alto. Simboli religiosi traslati nella forma, quasi descrivessimo una cattedrale gotica. Non vi sono opere e ornamenti di rilievo e questo lascia contemplare un’attraente apparato architettonico-strutturale senza eguali nella città.(cit. arch. G.Tattarletti) Il programma prevede brani per quartetto di violoncelli di Francesco Cerrato (1982), del compositore estone Arvo Part (Paide, 1935) e del francese Pierre Petit (1922-2000), oltre a un brano per 12 violoncelli – in prima esecuzione assoluta – del comasco Umberto Pedraglio (1978). All’ingresso della chiesa saranno esposte alcune opere di Sirskape (Francesco Scapolatempore), artista, pittore, illustratore, writer e streamer italiano che ha preso parte a numerose esposizioni presso: Spazio Mantegna, MIIT di Torino, Spazio Tadini, PassepARTout Gallery, MAMO, Teatro Ariston di Sanremo, Biennale di Latina, Reggia di Caserta, Palazzo Leone da Perego per Alfa Romeo, MilanoComics, Biennale di Palermo a cura di Vittorio Sgarbi ed a Venezia presso lo studio di Xante Battaglia e ha partecipato a numerosi progetti di StreetArt, tra cui il Live Art di Parigi, la StreetArt Academy di Milano, il “Food Graphia\Mangia, Pitta, Ama” di Legnano, lo Street Art Contest di Pavia, lo Stradedarts di Milano, lo Street Players 2015, “Lasciamo il Segno” di Bergamo. 

Protagonista del concerto è il cello ensemble “On the bridge” che nasce nel 2019 all’interno della classe di violoncello del maestro Stefano Cerrato. I suoi membri sono tutti giovani violoncellisti in carriera, provenienti da realtà musicali differenti, ma tutti con una forte esperienza nella musica da camera. Il nome dell’ensemble, ironicamente, si riferisce alle innumerevoli volte in cui l’insegnante ha chiesto ai suoi allievi di suonare al ponte per avere un suono più nitido e proiettato (in questo caso estremamente proiettato – “sul” ponte, “on” the bridge).
L’ensemble si è esibito per il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, per la stagione Musica in Scena di Novara presso il Teatro Faraggiana, per l’Orchestra Senza Spine di Bologna e per l’Associazione Rubino di Crema. Nel febbraio del 2020 è uscito il suo debutto discografico, Vocal Chords: si tratta di un percorso che mette in relazione la musica antica con quella moderna e contemporanea attraverso brani originali noti o poco conosciuti, brani in prima assoluta e trascrizioni filologiche.
Dal 2021 l’ensemble collabora con la biblioteca dell’Associazione NoMus di Milano nella realizzazione del Fondo – On the Bridge, una raccolta di brani per cello ensemble accessibili a musicisti e compositori. A marzo, l’ensemble ha pubblicato una singolare esecuzione per 16 violoncelli dell’Agnus Dei di Krzysztof Penderecki, a un anno dalla morte del compositore, in collaborazione con l’etichetta RedDress e l’edizione musicale Schott Music. Tra i prossimi impegni un concerto per la Società dei Concerti di Parma – AMUR e l’uscita di un disco per Sconfinarte con la registrazione del brano Trio! di Umberto Pedraglio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.