Chievo bocciato, Cosenza pronto al ripescaggio

Pallone calcio

Il consiglio federale della Federcalcio ha bocciato il ricorso del Chievo, che si era appellato dopo lo stop giunto nei giorni scorsi dalla Covisoc, l’organo che controlla i bilanci dei club. Ora manca un ultimo passo, il Collegio di garanzia del Coni, che si esprimerà entro la fine del mese sulla vicenda che riguarda la società veronese, alle prese con problematiche con l’Agenzia delle Entrate.
Il Chievo è – in teoria – una delle avversarie del Como nella prossima stagione di serie B (le due squadre, tra l’altro, si sono incontrate anche in A nel torneo 2002-2003). In caso di esclusione la prima candidata al ripescaggio è il Cosenza, retrocessa lo scorso anno dalla B alla C. In Lega Pro, invece, la Federcalcio non ha ammesso Casertana, Novara, Carpi, Paganese e Sambenedettese.
Su questo fronte, dunque, ci sarà da attendere qualche giorno. Il Como, intanto, prosegue il suo lavoro nel ritiro di Bormio. Ieri si è svolta la prima partitella in famiglia della stagione. In campo tutti i nuovi acquisti. Una curiosità: la prima rete è stata segnata dall’attaccante Alessandro Gabrielloni.
Domenica, invece, alle ore 10.30 i lariani giocheranno una gara amichevole contro la Bormiese al centro sportivo comunale che ospita gli allenamenti della formazione di mister Giacomo Gattuso.
L’incontro con i valtellinesi sarà aperto al pubblico con ingresso a pagamento (tranne che per i ragazzi fino a 15 anni). Il tagliando in tribuna centrale costerà 8 euro, per la tribuna scoperta 4.
Per quanto riguarda il mercato, è stato ufficializzato l’accordo con l’Atalanta per il ritorno in azzurro di Lorenzo Peli, 21 anni, talentuosa esterno già sul Lario due stagioni fa e per una parte dello scorso anno anno, quando fu costretto a fermarsi a causa di un brutto infortunio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.