Concerto per il premio “Fogazzaro” a Valsolda

Chiesa di S. Martino di Castello Valsolda

Come ormai tradizione, gli eventi culturali organizzati dal Premio Antonio Fogazzaro si aprono con un concerto.  A inaugurare questa XII edizione sabato 8 giugno alle ore 17, sotto le volte della Chiesa di S. Martino di Castello Valsolda, splendidamente affrescate da Paolo Pagani, il Duo Alambic, composto dalla fisarmonicista Margherita Berlanda e dal violoncellista Nicolò Nigrelli. Un abbinamento strumentale non consueto ma di grande coinvolgimento per l’armonia di suoni che i due solisti sanno magistralmente fondere.

Margherita Berlanda e Nicolò Nigrelli si cimenteranno in un concerto di musiche che spaziano da J. S. Bach a Béla Bartók, da Ernst Bloch a Carl Maria von Weber fino ai contemporanei Aleksander Novak e Weronika Ratusinska.

Il Duo Alambic nasce in Germania nel 2012 dalla collaborazione tra le classi del M° Hans Maier e del M° Mario De Secondi presso la Staatliche Hochschule für Musik, Trossingen, caratterizzandosi sin dall’inizio per un’attività concertistica tra Italia, Germania e Svizzera, volta a proporre un repertorio che spazia dalla musica barocca alla realtà della musica contemporanea. La particolarità timbrica di due strumenti apparentemente distanti come il violoncello e la fisarmonica, consente l’esecuzione sia di musica antica che contemporanea. Il duo infatti collabora stabilmente con compositori contemporanei. Proprio dal fortunato incontro con il musicista Gianluca Castelli nasce, nel 2015, “Alambic”, il pezzo del compositore torinese che ha dato nome al duo.

Nell’ottobre 2017 Rai Slovenia ha dedicato un programma radiofonico al Duo Alambic e nel settembre del 2109 il Duo sarà protagonista di un importante tour in Cina.

Il concerto:

Weronika Ratusinska (1977*) Blu Note; Ignaz Moscheles (1794-1870) Fantasia sul preludio in si minore dal primo libro del Clavicembalo ben temperato di J. S. Bach, versione per violoncello e fisarmonica; Aleksander Novak (1979*) Satin per violoncello e fisarmonica; Johann Sebastian Bach (1685-1750) Sonata per viola da gamba e basso continuo BWV 1028 in D major; Ernst Bloch (1885-1977) Prayer; Carl Maria von Weber (1786-1826) Adagio e Rondò, versione per violoncello e fisarmonica; Béla Viktor János Bartók (1881-1945) Rumanian folk dances (versione per violoncello e fisarmonica, trascrizione Duo Alambic).

Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.