Confesercenti: “Da grande distribuzione concorrenza sleale”

Con restrizioni pericolo scomparsa migliaia posti lavoro

Nuova denuncia da parte della Confesercenti nei confronti della grande distribuzione che non rispetterebbe le regole imposte dall’Area Rossa, in vigore in tutta la Lombarida. L’associazione di categoria sottolinea come in alcuni punti vendita della provincia di Como sia possibile l’acquisto di beni espressamente vietati dall’ultimo Dpcm

“Settori come quelli di abbigliamento, calzature, fino agli addobbi natalizi sono in ginocchio in un periodo fondamentale per i bilanci come era quello natalizio. Vedere la grande distribuzione che a dispetto di tutte le norme tiene aperti interi corridoi con questi generi vietati dal Dpcm, ci indigna e merita l’intervento delle autorità competenti”. Sono dure le parole di Angelo Basilico, direttore di Confesercenti Como, che dà voce ai tanti messaggi ricevuti da imprenditori con le proprie serrande chiuse che al supermercato vedono in vendita articoli bloccati dall’ultimo Dpcm. “Chiediamo ai sindaci – conclude il responsabile di Confesercenti – di mettere in campo controlli capillari per evitare un fenomeno evidente di concorrenza sleale”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.