Convenzioni Pd, Zingaretti avanti. Segue Martina

Le bandiere del Partito Democratico

Pd, al voto in 28 circoli su 32. E dai numeri emersi e aggiornati allo scorso 20 gennaio, in testa si piazza il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, con 197 voti su 463 votanti e una percentuale del 42,55%. Dietro di lui si colloca l’ex ministro e segretario del Pd, Maurizio Martina, che giusto sabato scorso era a San Fermo della Battaglia, prima tappa del suo tour elettorale in Lombardia in vista delle primarie del prossimo 3 marzo. A lui sono andati 152 voti, pari al 32,83%. Sul gradino più basso del podio invece spunta il nome del candidato renziano Roberto Giachetti che totalizza 97 voti equivalenti al 20,95%. Questi i numeri dei big e dunque di chi nutre reali speranze di guidare il Pd. Dietro di loro, decisamente molto staccati, compaiono poi i nomi di Francesco Boccia con 9 voti e l’1,94% di consensi fino ai 3 voti ottenuti da Maria Saladino. Fermo a quota zero l’ultimo dei nominativi dei candidati alla segreteria nazionale del partito: Dario Corallo. Nel conteggio emerso dalle votazioni dei 28 circoli compaiono anche 4 schede bianche e una nulla. In base agli ultimi dati anche in Lombardia e a Milano sembrerebbe prevalere il nome di Zingaretti che sarà a Como il 28 gennaio alle 18.30 a Rebbio. Gli ultimi dati, offerti dal sito del Pd Città metropolitana, sono relativi a 149 circoli scrutinati su 167. E vedono Zingaretti al 44,2%, Martina al 32,9%, Giachetti al 20,1%. Un percorso, quello dei circoli, che anticipa l’appuntamento aperto a tutti del prossimo 3 marzo con le primarie del Pd. Non tutti i sei candidati parteciperanno però. Sulla scheda ci saranno solo i tre nomi più votati dagli iscritti nei congressi di circolo (che si chiuderanno domani 23 gennaio), purché abbiano ottenuto almeno il 5% dei voti. Al massimo tre, dunque, anche se in teoria potrebbero essere di più. Hanno infatti diritto alla corsa nei gazebo quei candidati che hanno incassato almeno il 15% delle preferenze in almeno cinque regioni o province autonome.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.