Coppa Italia, questa mattina la finalissima Briantea-Santo Stefano

Briantea 2020-2021 Coppa Italia Papi

Caccia all’unico trofeo messo in palio per la stagione 2019-2020, interrotta su ogni fronte – italiano ed europeo – nel momento in cui è scoppiata l’emergenza per il Coronavirus.
Il primo passo è stato compiuto: a Grottaglie, in provincia di Taranto, la UnipolSai Briantea84 Cantù ha conquistato la finale di Coppa Italia.
Nell’evento organizzato dalla federazione Fipic in Puglia i canturini ieri hanno battuto in semifinale la Pellicanò Reggio Calabria con il punteggio di 68-31.
I brianzoli ora sono attesi dalla gara decisiva, in programma questa mattina alle 11.30 con diretta su RaiSport: di fronte il Santo Stefano Avis, che dal canto suo ha ottenuto il pass con un 20-0 a tavolino dopo che Giulianova non si è presentata.
L’UnipolSai ha guidato la partita per tutti i 40’ al Palasport Campitelli; i calabresi hanno provato a reagire nel terzo quarto, ma il parziale è stato comunque in favore dei biancoblù (20-12). Miglior marcatore del match: Simone De Maggi con 16 punti.
Da segnalare il ritorno dopo un anno esatto dall’infortunio di Giulio Maria Papi, uno dei protagonisti dell’incontro, che ha messo a referto 10 punti. Debutto ufficiale in maglia UnipolSai per il giovane Luka Buksa.
«Tornare sul parquet dopo quasi 9 mesi ha dato tantissime emozioni – commenta Simone De Maggi – Volevamo giocare nel migliore dei modi e abbiamo raggiunto l’obiettivo».
Oggi, dunque, appuntamento per la Briantea84 contro un avversario che sarà sulla carta più fresco, visto che la sua semifinale è saltata.
Di fatto questa sarà l’ultima partita ufficiale del 2020 per i canturini e per il movimento del basket i carrozzina italiano.
A causa dell’emergenza sanitaria, la Fipic ha infatti deciso di spostare l’esordio dei campionati tricolori dal prossimo fine settimana all’inizio del prossimo anno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.