Coppa Rally di Zona, varato il montepremi. La finalissima nel mese di novembre a Como

Alessandro Re, Mauro Turati (Volkswagen Polo R5 #18, La Superba)

La Coppa Rally di Zona Aci Sport 2020 – che avrà il suo epilogo in terra lariana – avrà un montepremi estremamente ricco.
La competizione nazionale si svolgerà anche quest’anno in due momenti: la fase di qualificazione strutturata nelle 9 zone in cui è stata divisa l’Italia, quindi la finalissima Rally Cup Italia che si svolgerà nuovamente nel contesto del Trofeo Aci Como-Etv.
La gara sarà disputata venerdì 6 e sabato 7 novembre sulle strade del Lario. L’incrocio con le date delle competizioni di tutto il Paese – e il dover attendere la definizione delle classifiche di ogni singola zona – ha portato a questo cambio del periodo della corsa che una volta si svolgeva a fine settembre, poi è passata a metà ottobre e, dal 2020, ancora più in avanti, ai primi di novembre appunto.
«La Coppa Rally di Zona – commenta il presidente della Commissione Rally Aci Sport, Daniele Settimo – è stata una dei grandi successi nella passata stagione. C’è stata grande partecipazione in ognuna delle zone e in occasione della finale di Como abbiamo raccolto l’apprezzamento da parte dei partecipanti. L’intenzione per il 2020 è di fare ancora meglio. Costi ridotti, rally di primo livello ed un montepremi sempre più importante fanno di questa serie un’opportunità unica per i partecipanti».
Per l’edizione che sta per iniziare è stato già ufficializzato il nuovo montepremi stanziato da parte della Federazione, quasi raddoppiato rispetto al passato. A questo si sommano i premi stabiliti dai produttori di pneumatici Michelin, Pirelli, i trofei monomarca Peugeot, Renault e Suzuki oltre alla new entry R Italian Trophy che hanno fatto lievitare la cifra complessiva fino a quota 350mila euro.
Tutti i concorrenti qualificati alla finale nazionale della Coppa Rally di Zona avranno in premio l’iscrizione gratuita alla prova comasca. Tra gli incentivi economici, il premio di 10mila euro al vincitore assoluto e i 2mila euro destinati ai primi di classe, Over 55 e femminile.
Nell’ambito di questo campionato la Lombardia è abbinata alla Liguria. Le due regioni costituiscono dunque un’unica zona. La prima gara doveva il Rally Internazionale dei Laghi, in programma a Varese il 28 e 29 marzo, ma rinviato per le note problematiche legare alla diffusione del Coronavirus.
Gli altri appuntamenti del calendario sono il “Sanremo”, il “1000 Miglia” a Brescia, il “Lanterna” a Genova, il “Camunia” ancora nel Bresciano e il “Coppa Valtellina”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.