Cori razzisti, chiusa la curva del Como. Stangata del giudice sportivo

Como-Scanzorosciate 3-0. La curva azzurra praticamente vuota

Curva chiusa per una partita e una multa di 1.800 euro. Tanto sono costati al Como i cori razzisti rivolti dai propri tifosi contro un calciatore di colore domenica scorsa durante la sfida di serie D vinta 2-1 in trasferta contro il Pontisola.
I circa 250 supporter comaschi presenti allo stadio, a metà del primo tempo hanno rivolto ululati al centrocampista brasiliano Adriano Ferreira Pinto, subito dopo il gol su rigore con cui ha realizzato il momentaneo 1-1.
Nonostante la minaccia di sospendere la gara diffusa tramite l’altoparlante dello stadio, i cori si sono ripetuti nel secondo tempo e da parte di «un piccolo gruppo di due o tre sostenitori, ogni volta che l’ex calciatore dell’Atalanta giocava il pallone», si legge nella decisione del giudice sportivo.
La gara senza supporter lariani in curva sarà dunque quella del prossimo 17 marzo, quando, dopo la pausa di campionato, sarà ospite il Seregno.
Oggi, in ogni caso, il club lariano valuterà con l’avvocato Eduardo Chiacchio se fare o meno ricorso. Il legale napoletano valuterà con i dirigenti se ci può essere, o no, un margine per fare annullare il provvedimento.
La multa è stata inflitta per un altro motivo, come è spiegato nello stesso dispositivo. «Una persona non identificata ma chiaramente riconducibile alla società, al termine della gara, ha rivolto una espressione irriguardosa all’indirizzo di un tesserato avversario, venendo allontanato solo grazie al tempestivo intervento dei propri dirigenti».
Ma non è finita. Per il club lariano è stata una vera a propria stangata. Il team manager Cosimo Deluca è stato inibito fino al prossimo 3 aprile. «Per essersi, durante l’intervallo, per l’intero tragitto tra il terreno di gioco e gli spogliatoi, avvicinato al direttore di gara e protestato con atteggiamento minaccioso e termini anche irriguardosi nei confronti di quest’ultimo», recita il dispositivo.
Inoltre, contro il Seregno mister Marco Banchini non potrà schierare i due elementi più esperti del suo centrocampo, Federico Gentile e Silvano Raggio Garibaldi. In questo caso, per quanto riguarda Gentile, si temeva uno stop anche più lungo. Invece la squalifica è stata inflitta semplicemente per doppia ammonizione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.