Coronavirus, allarme rientrato in Svizzera

Trovato in 33 campioni area animali selvatici mercato di Wuhan

Allarme rientrato in Svizzera. I due pazienti ricoverati all’ospedale Triemli di Zurigo, da poco rientrati dalla Cina e messi in quarantena per il rischio di aver contratto il coronavirus, sono risultati negativi ai test.

Entrambi presentavano infatti sintomi sospetti. Le analisi  inviate al centro nazionale di riferimento per le infezioni virali emergenti di Ginevra hanno però scongiurato il pericolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.