Coronavirus: contrordine in Israele, ristoranti aperti

Commissione Knesset ribalta decisione governo

(ANSA) – TEL AVIV, 21 LUG – La Commissione Coronavirus della Knesset – nonostante la seconda ondata della pandemia – ha nuovamente ribaltato una decisione dell’esecutivo di Benyamin Netanyahu autorizzando la riapertura dei ristoranti. In base al governo i ristoranti avrebbero dovuto abbassare le serrande dalle 05.00 (ora locale) di questa mattina eccetto che per le consegne a casa e il take away. La Commissione ha invece votato per la riapertura da questo pomeriggio dopo che è fallito un tentativo di mediazione con il governo. Va sottolineato che dei membri della Commissione (retta da Yifat Shasha-Biton, del Likud) hanno votato a favore anche 3 del Likud e del partito religioso Torah unita, entrambi parte della coalizione di maggioranza guidata dal premier. I ristoranti potranno servire al massimo 20 persone al chiuso e 30 all’aperto; lo stesso dovranno fare le sale degli hotel. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.