Coronavirus, Currò (M5S) attacca la Lega: «Non c’è rispetto per le vittime»

Giovanni Currò

“Neanche quando le forze politiche devono dimostrare unità d’intenti e collaborazione istituzionale la Lega riesce ad essere pienamente rispettosa e collaborativa”. Lo dichiara il parlamentare comasco del Movimento 5 Stelle Giovanni Currò.
“Hanno annunciato il proprio voto favorevole all’istituzione della giornata in memoria delle vittime del Coronavirus, ma nonostante ciò hanno usato la tribuna politica e istituzionale della Camera per fare l’ennesima propaganda elettorale fuorviante e falsa. Nel suo intervento di stamani, la collega Murelli, prima di annunciare il voto favorevole, ha deciso di fare un elenco di slogan propagandistici, attaccando il Governo e la maggioranza, sparando le ennesime falsità e fake news come, ad esempio, l’importazione del virus da parte dei migranti o fuorviando le parole della viceministra Castelli. Il rispetto oltre che con i fatti va dimostrato a parole”, prosegue Currò.
Il deputato conclude: “Semplicemente vergognoso e irrispettoso della giornata che vogliamo istituire. Di fronte alle avversità e alla morte l’intento deve essere quello di unirsi, non di usare l’intervento parlamentare per avere quindici minuti di notorietà warholiana”. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.