Coronavirus, la proposta di Orsenigo (Pd): “Spazi del vecchio Sant’Anna per gestire l’emergenza”

Monoblocco Ospedale Sant'Anna via NapoleonaMonoblocco Ospedale Sant'Anna via Napoleona

“Per liberare i reparti di Terapia Intensiva negli ospedali lombardi, la Regione ha pensato di poter assistere malati contagiosi o subacuti negli spazi delle Rsa, le residenze sanitarie assistenziali, dove sono ricoverati anziani e persone fragili. Questa decisione ha in sé un grande rischio: quello di infettare persone deboli che già hanno una salute messa a dura prova”, afferma il consigliere regionale del Partito Democratico Angelo Orsenigo.

“Como, come altre città della Lombardia, ha però diversi spazi inutilizzati che potrebbero essere adattati per accogliere i malati di Coronavirus. Penso al vecchio Sant’Anna. Sarebbe stato lungimirante non dismettere tante aree, che invece sono oggi quasi abbandonate, dopo lo spostamento del presidio a San Fermo delle Battaglia. Mi chiedo se siamo ancora in tempo per usare la struttura di via Napoleona per l’emergenza Coronavirus e gestire i contagiati in totale sicurezza, invece di rischiare la salute di altre persone”, continua il consigliere. 

“E’ da considerare che non sarebbe né semplice né economico, ma potrebbe essere davvero una soluzione ragionevole e forse preferibile alla stanza calda allestita a San Fermo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.