Corse di battelli eliminate sul Ceresio. La Navigazione: «Pochi passeggeri»

Ceresio Lago Lugano

Battelli sul Ceresio, le corse Lugano-Porlezza sono state riviste. «E a breve ci sarà un incontro con i sindaci dei comuni rivieraschi per spiegare l’accaduto». Così interviene la Società Navigazione Lago di Lugano dopo le recenti polemiche scoppiate per la mancanza di comunicazione dei cambiamenti sulla linea e per l’eliminazione del battello che ogni pomeriggio attraccava poco prima delle 16 a Porlezza. Dallo scorso 6 aprile, giorno di entrata in vigore dell’orario estivo, il battello arriva a Porlezza soltanto due giorni alla settimana: il mercoledì e il sabato. Negli stessi due giorni, un’altra corsa tocca l’imbarcadero di Porlezza: quella in partenza da Paradiso alle 8 del mattino con arrivo nel comune comasco alle 8.55.
«In base all’orario 2018, Società Navigazione Lago di Lugano serviva quotidianamente Porlezza con battelli di linea. Dalle verifiche effettuate è stato riscontrato un numero di passeggeri trasportati nettamente insufficiente per coprire i costi d’esercizio», si legge nella nota della società. «Abbiamo quindi provveduto a dei correttivi al modello operativo, che hanno avuto come obiettivo un miglioramento del servizio. È stata decisa la riduzione delle corse di linea, ma nel contempo vengono incrementate le corse circolari sul ramo di Porlezza, con natanti più piccoli rispetto a quelli di linea, prendendo spunto dai test effettuati con successo nella scorsa stagione – prosegue il documento – In aggiunta ai due giorni serviti dalla linea, nel periodo estivo potrà essere attivato per tre giorni a settimana un servizio circolare di navette che collegherà Porlezza, Osteno, Oria, San Mamete almeno due volte al giorno; un servizio molto potenziato rispetto allo scorso anno. Peraltro sarà determinante valutare nel dettaglio questa formula con i Comuni interessati». La Società di Navigazione svizzera ha messo a disposizione degli enti del territorio «che ne facessero richiesta, un minimo di 15 corse speciali nell’arco della stagione, a condizioni molto favorevoli. Siamo certi che quanto sopra migliori e potenzi nettamente il servizio di navigazione sul ramo di Porlezza e certamente non lo peggiori. Peraltro, l’orario attualmente in essere è stato attentamente studiato in base ai dati obiettivi rappresentati da statistiche, disponibilità di battelli, disponibilità di personale e copertura dei costi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.