Corte dei Conti, finanzieri a Palazzo Cernezzi. Acquisiti documenti negli uffici del Patrimonio

Sotto esame locazioni e concessioni
Agenti della guardia di finanza a Palazzo Cernezzi. Nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla Corte dei Conti, gli uomini delle fiamme gialle ieri mattina hanno richiesto agli uffici del settore Patrimonio di poter acquisire ulteriori documenti relativi ai beni patrimoniali del Comune.
Si tratta di materiale inerente le concessioni e le locazioni, fatta eccezione per gli immobili in Erp, ovvero relativi all’Edilizia residenziale pubblica, e per quelli assegnati alle onlus, le associazioni di utilità sociale
 senza fini di lucro. La guardia di finanza sta cercando di verificare se, in passato, il patrimonio pubblico di proprietà di Palazzo Cernezzi – che comprende per esempio garage, appartamenti o esercizi commerciali – sia stato gestito in maniera virtuosa o meno.
«La Procura contabile faccia fino in fondo e rapidamente tutte le indagini. Accerti eventuali danni e responsabilità, perché è nostro e vivo interesse ottenere il ristorno da chi ha eventualmente male amministrato – spiega l’assessore al Patrimonio del Comune di Como, Marcello Iantorno – Collaboreremo pienamente e faremo il possibile perché si metta definitivamente ordine in una situazione confusa e caratterizzata da sciatteria e omissioni anche gravi».

Fabrizio Barabesi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.