Costringe una ragazza a prostituirsi: in manette ragazzo di Lurate Caccivio
Cronaca

Costringe una ragazza a prostituirsi: in manette ragazzo di Lurate Caccivio

Botte, minacce di morte, il tutto per costringere una ragazza di 36 anni a prostituirsi per poi consegnare l’intero incasso dell’attività, utilizzato per comprare cocaina.
È la terribile storia che è stata scoperta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cantù e dai colleghi della stazione di Lurate Caccivio.
Nei giorni scorsi, con l’accusa di induzione e sfruttamento della prostituzione, i militari hanno dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare in carcere chiesta dal pubblico ministero Simona De Salvo e firmata dal giudice delle indagini preliminari di Como. In manette è finito un 28enne di Lurate Caccivio, ora detenuto al Bassone.
I fatti contestati risalgono ad un periodo compreso tra il mese di maggio del 2018 e i giorni scorsi, quando cioè è stata eseguita l’ordinanza.
La vittima, 36 anni, era costretta a prostituirsi per una cifra tra i 30 e i 40 euro per prestazione, per poi consegnare l’intero incasso al proprio aguzzino. Contante che veniva riutilizzato per comprare della cocaina di cui faceva uso anche la ragazza. Nell’attività di indagine i carabinieri hanno raccolto una serie di referti medici della vittima, oltre a riscontri basati sulle testimonianze.

16 Novembre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto