“Costruire in qualità” a Como. Rotondi: «Il settore è in ripresa»

Como next Lomazzo, convegno "costruire in qualità" in foto Stefano Soliano

“Costruire in qualità”, il percorso formativo rivolto a tutta la filiera delle costruzioni, imprese e professionisti, arriva anche sul territorio lariano grazie ad Ance Como e Ristrutturare Como. Il corso è stato presentato nella sede di Como Next.
«Costruire in qualità – spiega Andrea Castiglioni, consigliere di Ance Como – significa essere impegnati fin dalla progettazione per ottenere un risultato che oggi è chiesto dalle normative e da un processo di evoluzione dell’edilizia che non si deve fermare».
«Inoltre si deve tener conto delle sempre più pressanti richieste legate al contenimento energetico – aggiunge Castiglioni – all’inquinamento e alla possibilità di riutilizzo dei materiali».
Il consigliere di Ance (Associazione nazionale costruttori edili) si sofferma poi sulla situazione della nostra città. «Como è una realtà particolare. Ci sono numerosi cantieri in centro storico che hanno esigenze completamente diverse. Al di là degli edifici nuovi, l’impegno maggiore riguarda gli edifici storici, metterli a norma è molto più complesso».
Aster Rotondi, direttore di Ance Como, infine, traccia una valutazione che riguarda il mercato edile. Dopo dieci anni con il segno meno, si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel. «Negli ultimi sei mesi abbiamo assistito a una lieve ripresa, ed è una buona notizia dopo un lungo periodo di calo costante degli investimenti in costruzione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.