Covid: aiutò anziani in quarantena in hotel Alassio,premiato

Alassino d'oro a cameriere del Bel Sit

(ANSA) – SAVONA, 03 DIC – Il Comune di Alassio ha deciso di conferire il premio Alassino d’Oro 2020 ad Alber Baca detto Albi Albino, il giovane cameriere albanese dell’hotel Bel Sit di Alassio dove si sviluppò il primo cluster covid in Liguria alla fine del febbraio scorso. Albi si dedicò completamente all’assistenza degli anziani rimasti in quarantena nell’hotel. Nella motivazione del riconoscimento si legge: "Per aver dimostrato coraggio, dedizione e abnegazione in occasione dell’inizio della pandemia Covid-19, con la tragica situazione di emergenza venutasi a creare ad Alassio e in particolare nel cosiddetto cluster dell’Hotel Bel Sit, presso il quale collabora da diversi anni e dove il suo prodigarsi con premura e senso di solidarietà ha alleviato la delicata situazione degli ospiti in quarantena". Secondo gli organizzatori del premio, Alber Baca "con il suo impegno e la sua simpatia rappresenta tutti gli operatori turistici alassini che hanno difeso il nome di Alassio come meta turistica non solo bella e piacevole ma anche accogliente e affidabile". Per il Comune, "la presenza di Alber Baca, il suo spirito di iniziativa ha annodato speranza e forza agli ospiti in quarantena diventando simbolo positivo della città". Il premio sarà consegnato il 7 dicembre. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.