Covid: Argentina, aprono ristoranti, bar e palestre a Baires

Dopo 8 mesi di chiusura

(ANSA) – BUENOS AIRES, 27 OTT – Dopo otto mesi di chiusura, il governo argentino ha disposto la riapertura parziale di ristoranti, bar e palestre a Buenos Aires, sulla base di statistiche incoraggianti di recesso della pandemia da coronavirus. Lo riferisce il quotidiano La Nación. I dati quotidiani del ministero della Sanità mostrano una diminuzione dei contagi e delle vittime nella capitale argentina e nella provincia, mentre gli effetti del Covid-19 sono ancora preoccupanti all’interno del Paese. I provvedimenti che si applicheranno questa settimana riguardano anche la riapertura degli asilo nido e l’attività nelle palestre cittadine. I ristoranti e i bar che disponevano di uno spazio esterno avevano già ricevuto una prima autorizzazione a riprendere l’attività. Ora questa possibilità è estesa a tutti gli esercizi, che potranno utilizzare, per accogliere clienti, il 25% dello spazio disponibile, nel rispetto ovviamente dei protocolli di biosicurezza, con particolare attenzione al distanziamento e alle ventilazione naturale. Con questa nuova modalità, che potrà essere ampliata se le condizioni di diffusione del virus lo permetteranno, il governo cerca di frenare la crisi del settore della ristorazione, gravemente colpito dalla pandemia. Secondo l’Associazione degli Hotel, ristoranti e bar della Repubblica argentina, nel 2020, nonostante la possibilità di operare per la preparazione di pasti da asporto, hanno cessato definitivamente la loro attività 1.200 esercizi gastronomici. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.