Covid: casi Gb sotto quota 10.000, lockdown frena variante

Morti calano a 230 in 24 ore

(ANSA) – LONDRA, 15 FEB – Supera la soglia di 15,3 milioni di persone il totale di coloro che hanno ricevuto una prima dose di vaccino anti Covid nel Regno Unito, con in aggiunta circa 540.000 richiami. Lo indicano i dati aggiornati diffusi oggi dal governo britannico a margine della conferenza stampa di giornata a Downing Street sugli sviluppi della pandemia del premier Boris Johnson, affiancato dal chief medical officer dell’Inghilterra, Chris Whitty, e dal numero 1 del servizio sanitario nazionale (Nhs), Simon Stevens. Il briefing mira a fare il punto della situazione nel giorno dell’avvio della fase 2 della campagna vaccinale britannica e dell’entrata in vigore parallela della stretta ai confini con l’obbligo di quarantena in hotel sorvegliati per chi arriva da 33 Paesi più a rischio d’importazione di nuove varianti del virus. Una situazione su cui il terzo lockdown nazionale – in atto sull’isola ormai da oltre un mese e mezzo e soggetto a una revisione il 22 sui cui Johnson resta al momento prudentissimo – ha inciso ora positivamente in tema di contenimento dell’ondata di nuovi casi, decessi e ricoveri quotidiani negli ospedali innescata nelle scorse settimane dall’aggressiva ‘variante inglese’: tutti in discesa oggi, rispettivamente a 9765 (per la prima volta sotto quota 10.000 da mesi, seppure con un numero di tamponi sceso a 430.000 nelle ultime 24 ore conteggiate), a 230 e a meno di 2000. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.