Covid: discoteche aperte Sardegna, sul web rabbia cittadini

Change.org

(ANSA) – CAGLIARI, 11 NOV – La reazione dei cittadini sardi al servizio sulle discoteche aperte ad agosto, andato in onda durante l’ultima puntata di Report su Rai 3, non ha tardato a farsi sentire sul web: decine di loro si sono riuniti sulla piattaforma di petizioni online Change.org per chiedere a gran voce che sia reso pubblico il parere del Comitato tecnico scientifico su cui si è fondata la decisione di aprire i locali, ufficializzata con l’ordinanza firmata l’11 agosto dal governatore Solinas. Dato che il via libera è arrivato "in un periodo in cui l’incremento dei contagi era in aumento (ad agosto) – scrive Alessandra nell’appello che ha lanciato a nome dei suoi conterranei – è corretto e necessario che noi cittadini si sappia come vengono prese tali decisioni e se l’interesse della collettività viene prima di altri interessi". A poche ore dal suo lancio, l’appello pubblico ha già raccolto alcune centinaia di firme. Sul caso, la Procura di Cagliari ha aperto ieri un’indagine per epidemia colposa. Tra i commenti dei firmatari della petizione si leggono anche richieste di dimissioni per i membri della Giunta regionale. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.