Covid: Europol, attenzione alla vendita test negativi falsi

Fino a 300 euro per un certificato contraffatto

(ANSA) – ROMA, 01 FEB – L’Europol ha chiesto a chiunque viaggi in questo periodo di fare attenzione alla vendita negli aeroporti di certificati falsi di negatività al Covid da parte della criminalità organizzata. Secondo un comunicato dell’Agenzia di polizia dell’Ue, il costo di un test del genere può arrivare fino a 300 euro. L’avvertimento arriva dopo l’arresto di diverse persone che vendevano i documenti falsi in alcuni scali di Gran Bretagna e Francia, online e tramite chat di gruppo in Spagna e nei Paesi Bassi. "Finché resteranno in vigore le restrizioni di viaggio dovute alla pandemia, è molto probabile che i criminali coglieranno l’opportunità di produrre e vendere certificati falsi", si legge nel comunicato di Europol. "Dati i mezzi tecnologici disponibili i truffatori sono in grado di produrre documenti contraffatti di alta qualità", è l’avvertimento dell’Agenzia Ue. A fine dicembre la polizia francese ha smantellato un giro di certificati falsi all’aeroporto Charles venduti ad un costo che variava dai 150 ai 300 euro. Dieci giorni fa un uomo è stato arrestato all’aeroporto di Luton, in Gran Bretagna, con l’accusa di vendere test negativi contraffatti. In Spagna, la polizia ha arrestato un uomo che vendeva documenti falsi online per 40 euro online. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.