Covid: Gimbe, casi in aumento del 28,1% in Sardegna

Crescita più lenta dei contagi rispetto a resto Italia

(ANSA) – CAGLIARI, 05 NOV – Casi di Covid in aumento del 28,1% in Sardegna la scorsa settimana. Ma nell’isola il coronavirus cresce a ritmo meno sostenuto rispetto a gran parte del resto d’Italia: registrano numeri migliori della Sardegna solo Emilia, provincia di Trento e Liguria. Sono gli ultimi dati sulla emergenza sanitaria forniti dalla Fondazione Gimbe. Quasi tutti gli indicatori nell’isola comunque sono peggiori rispetto ai sette giorni precedenti: l’unico miglioramento riguarda il rapporto tra casi testati, 1183, ogni 100mila abitanti. Si tratta comunque di cifre al di sotto della media nazionale a quota 1355. I casi positivi – sempre ogni 100mila abitanti – sono 421. Anche il rapporto tra casi positivi e casi testati, pur in aumento, rimane il quarto più basso in Italia con l’11,8%. Basso anche rispetto alle altre regioni il numero dei ricoverati con sintomi ogni 100mila abitanti: sono 20,6. I ricoverati in terapia intensiva (sempre ogni 100mila abitanti) sono invece 2,7, cifra più bassa della media nazionale di 3,5. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.