Covid: protesta in Valle d’Aosta, 200 sotto palazzo Regione

Tra rimandi alla Costituzione e teorie del complotto

(ANSA) – AOSTA, 24 OTT – Circa 200 persone hanno manifestato sotto il palazzo della Regione Valle d’Aosta in occasione di una protesta, la ‘Marcia della liberazione’, organizzata da un gruppo di cittadini sottoposti nei giorni scorsi all’isolamento nei comuni di Chambave, Verrayes e Saint-Denis, dichiarati ‘zona rossa’ dal 15 al 22 ottobre. Su striscioni e cartelli sono apparsi rimandi alla Costituzione e slogan come "La crisi economica uccide più del virus", "Non trattateci da stupidi. Non servono lockdown per garantire salute e sicurezza", "Non neghiamo nulla! I cittadini meritano verità e rispetto", "Chi rinuncia ai diritti per la salute perderà sia i diritti che la salute". I partecipanti, diversi dei quali non indossavano la mascherina, hanno esposto slogan come "Non c’è salute senza libertà", "Siamo in assenza di vero confronto scientifico, democratico e pubblico" ma anche "Asintomatico=sano!" e simboli relativI a teorie complottiste. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.