Cresce il fatturato dell’industria a giugno, +28% in un anno

Nel secondo trimestre aumento del 5

(ANSA) – ROMA, 26 AGO – A giugno si stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, registri un aumento del 3,1% sul mese precedente, con una crescita su entrambi i mercati (+4,7% quello estero e +2,1% interno). Lo indica l’Istat. Nel secondo trimestre l’indice evidenzia un incremento del 5,2% rispetto ai tre mesi precedenti (+5,5% sul mercato interno e +4,8% su quello estero). Nel confronto annuo, corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 21 come a giugno 2020), il fatturato totale a giugno cresce del 28,4% (+30,2% sul mercato estero e +27,5% sul mercato interno), rispetto al livello particolarmente basso dello scorso anno. A giugno, commenta l’Istat, il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, torna così ad aumentare, dopo il lieve arretramento di maggio. La crescita congiunturale è stata favorita da una particolare vivacità delle vendite sui mercati internazionali: il fatturato industriale destagionalizzato relativo alla componente estera ha segnato un massimo storico, salendo ai livelli più elevati dall’inizio della serie storica (gennaio 2000). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.