“Criticità nella gestione dell’emergenza”, l’affondo del Pd alla giunta Landriscina

Primo consiglio Comunale 2020 nella sala consiglio ristrutturata

“L’amministrazione comunale ha dimostrato numerose criticità nella gestione dell’emergenza Coronavirus. Parliamo di una reazione lenta davanti ai problemi della comunità, scarsa comunicazione con i cittadini e poca chiarezza nella strategia da adottare per la ripresa”. Lo hanno dichiarato oggi Stefano Fanetti, capogruppo del Partito Democratico insieme ai colleghi consiglieri, Patrizia Lissi e Gabriele Guarisco dopo la seduta consiliare tenutasi ieri sera a Palazzo Cernezzi. “Nelle scorse settimane abbiamo potuto vedere come il primo cittadino, autorità non solo amministrativa ma anche e soprattutto morale della nostra comunità, abbia rinunciato a comunicare con i propri cittadini proprio mentre il Covid-19 colpiva più duramente il territorio di Como” commenta Fanetti. “Il confronto con altri sindaci lombardi è impietoso. Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, città devastata dal Coronavirus, Beppe Sala, sindaco di una metropoli come Milano, Davide Galimberti, sindaco di Varese, hanno tenuto tutti regolari dirette e conferenze stampa in streaming dai propri social. Per contro, il Comune di Como non ha nemmeno una pagina Facebook ufficiale e l’account Twitter è fermo al febbraio 2018”. “Eppure durante il lockdown, i cittadini costretti a casa avrebbero gradito degli aggiornamenti da chi amministra questa città. Ma invece si è preferito utilizzare delle vie di comunicazione estremamente tradizionali come la lettera aperta del sindaco ai comaschi” conclude il capogruppo. Il sindaco è il responsabile delle condizioni di salute della popolazione del suo territorio ma quando il Partito Democratico ha chiesto dei dati specifici sui tamponi fatti nelle Rsa cittadine, quanti cittadini sono stati sottoposti al test e quanti comaschi sono stati in isolamento domiciliare, abbiamo ottenuto solo risposte parziali” dice Patrizia Lissi. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.