Croce rossa di Menaggio, nessuna chiusura. La rassicurazione arriva dal commissario

Uomini e donne della Croce rossa

«La croce rossa di Menaggio non chiuderà e non si trasferirà altrove». Le parole rassicuranti arrivano da Stefano Ciapponi, commissario proveniente da Morbegno arrivato sul lago per cercare di risolvere una situazione problematica che si era creata nella sezione di Menaggio e che aveva fatto temere il peggio per il futuro operativo di questo presidio territoriale della Croce Rossa.
«La mia nomina risale allo scorso mese di ottobre. È ormai da diversi mesi che sono al lavoro – spiega il commissario Stefano Ciapponi – Ma nonostante sia all’opera per risolvere alcune situazioni procedurali che non sono sempre state messe in essere come previsto, voglio assolutamente rassicurare subito i cittadini e tutto il territorio che fa riferimento a questo servizio che nulla cambierà per gli utenti. Anzi stiamo lavorando anche per concludere nuove convenzioni per gli utenti».
Va ricordato che in paese, da tempo, la situazione di apparente incertezza era nota e l’argomento oggetto di discussione. Il timore che si potesse decidere anche di arrivare addirittura a una chiusura del distaccamento aveva portato anche il sindaco del paese, Michele Spaggiari a pronunciarsi. Il primo cittadino aveva confermato l’azzeramento dei vertici del distaccamento e la presenza del commissario. Apprensione che però è stata spazzata via dalle parole di Stefano Ciapponi. «Il mio incarico si concluderà nel momento in cui il Comitato regionale della Croce Rossa, dopo aver esaminato la mia relazione deciderà se indire nuove elezioni oppure deciderà di adottare altri provvedimenti. In questo periodo stiamo lavorando sul bilancio 2018 e poi verranno date le indicazioni. Comunque, lo ripeto, nessuna chiusura», dice Ciapponi che anzi annuncia come sia in fase di definizione anche «un’ulteriore convenzione per il trasporto delle persone che devono sottoporsi alla dialisi», conclude il commissario.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.