Cultura e spiritualità, gli Iubilantes presentano il nuovo programma

Il don Guanella di Como

Sabato 2 febbraio, alle 16, presso l’Auditorium “Don Guanella” a Como, in via Grossi 18 (ampio parcheggio interno) Iubilantes presenterà il nuovo Annuario e i programmi per il 2019. Molti gli ospiti previsti, tra cui mons. José Fernandez Lago, canonico della Cattedrale di Santiago de Compostela; Angelo Porro, presidente della Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù e Claudio La Corte, presidente della sezione comasca dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Durante l’incontro verranno ricordate le più importanti iniziative del 2018, Anno Europeo del Patrimonio Culturale, attività per le quali Iubilantes ha ottenuto anche il patrocinio MIBAC. Fomdamentali, come sempre, le iniziative legate ai cammini e alla scoperta lenta del territorio, tra cui la via Francigena Renana, percorsa nel 2018 nel tratto delle “ville di delizia” dell’alto Milanese, la Strada Cavallina, tra Milano e Lugano, oppure i percorsi urbani dei Camminacittà di Argegno, di Erba, della Como Voltiana; o la Como poco nota delle Mura e dei loro “giardini segreti”.

Ma si parlerà soprattutto dei nuovi importanti progetti che si svolgeranno nel 2019, consolidando sinergie già in atto e costruendo nuove reti di partenariato. Uno dei progetti caratterizzanti il nuovo anno ha come titolo “Monumenti aperti, per una città per tutti”; finanziato con il Bando regionale del volontariato, vedrà la collaborazione tecnica dell’Associazione cagliaritana Imago Mundi, e la partnership di Auser Insieme Canturium, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Como, Associazione Nocetum di Milano. E la partecipazione di scuole ed altre istituzioni. Le azioni verteranno su tre poli, Como, Cantù e Milano: la città di confine, il cuore antico della Brianza comasca, la capitale metropolitana. Lo scopo di questo progetto è quello di promuovere una città per tutti, percorribile a piedi, accessibile, dove monumenti e beni comuni possano essere riscoperti, fatti conoscere, amati, tutelati e valorizzati e tutto questo grazie all’impegno di giovani e giovanissimi,  ma anche di anziani e disabili: una importante prova di cittadinanza attiva e di inclusione sociale.

Si parlerà di Andare adagio, scoprire, raccontare, proposta di facili passeggiate guidate, una in Alto Lario, sull’antica Via Regina nel tratto da Dongo a Santa Maria Rezzonico, e l’altra nel suggestivo borgo di Torno (Bandiera arancione TCI) con incontri, racconti, momenti di musica, di lettura dei luoghi e di approccio lento ai monumenti.

Si celebreranno Leonardo da Vinci e Alessandro Volta con l’iniziativa “Un lago di scienza”, che verrà presentata anche alla BIT, nello stand di Regione Lombardia, il prossimo 10 febbraio. Ma si parlerà anche di un “Giardino dei Giusti” in città…  e infine tutto da scoprire è il percorso dedicato agli “affreschi ritrovati” nelle più antiche chiese di Armenia e Artzakh, in un “viaggio del cuore” che porterà anche nel “cuore” antico e aspro del Caucaso georgiano: la regione di Svaneti.  Domenica 3 febbraio 2018, alle 16.30, presso la Basilica di S. Abbondio a Como, mons. José Fernandez Lago, portavoce del Capitolo della Cattedrale di Santiago de Compostela, presiederà la messa di inizio anno per l’associazione comasca, animata dal Coro Polifonico “Pieve d’Isola” diretto dal maestro Luigi Ricco. La celebrazione si chiuderà con la solenne benedizione dei pellegrini.   Al termine della benedizione, nella Basilica, si terrà una breve elevazione spirituale a cura dello stesso coro, seguita da un aperitivo nella vicina Sala Studio dell’Università dell’Insubria. Per informazioni: Iubilantes, via Giuseppe Ferrari 2 a Como; tel. 031279684 oppure 3477418614; e-mail iubilantes@iubilantes.it; sito internet: www.iubilantes.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.