Da Anzano del Parco alla Nuova Zelanda a piedi, la sfida di Claudio Moja

Claudio Moja, classe 1993

Trenta Paesi, 30mila chilometri in mille giorni. A piedi, utilizzando mezzi di trasporto soltanto quando sarà impossibile fare altrimenti. Un viaggio che scatta domenica prossima dal centro sportivo di Anzano del Parco, alle ore 9 esatte, con la prima tappa, che terminerà in provincia di Bergamo. La meta è la Nuova Zelanda, con ritorno utilizzando la Transiberiana.
Protagonista di questo singolare viaggio è un giovane di Anzano, Claudio Moja, classe 1993, che, alla vigilia della partenza, è stato salutato in municipio dal sindaco Rinaldo Meroni e dagli assessori Marco Frigerio e Mariolina Sala. Per lui un gagliardetto del Comune e una maglietta dedicata al suo lungo viaggio.

«Adoro le avventure e avrei sempre voluto visitare il mondo a piedi – spiega Claudio – Ho riflettuto e pianificato a lungo questa avventura, basata sulla mia voglia di promuovere l’ecosostenibilità. E infatti, nei vari Paesi in cui arriverò, entrerò in contatto con associazioni impegnate su questo fronte, con cui conto di fermarmi a collaborare. Voglio arricchirmi di conoscenze e amici».

Maggiori dettagli sul viaggio di Claudio sul “Corriere di Como” in edicola giovedì.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.