Da domani coprifuoco alle 23. Riaprono palestre e piscine, non le discoteche

Mario Draghi

Il premier Mario Draghi (nella foto) stila il nuovo calendario delle riaperture. Ieri il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto-legge che modifica le attuali misure per il contenimento dell’emergenza epidemiologica.

Da mercoledì, giorno di entrata in vigore del nuovo provvedimento, l’inizio del coprifuoco slitterà alle ore 23; dal 7 giugno a mezzanotte e dal 21 giugno sarà abolito. Dal 22 maggio è prevista la riapertura nel weekend di tutti i negozi all’interno dei mercati e dei centri commerciali. Dal 1° giugno, inoltre, bar e ristoranti potranno servire i clienti all’interno dei locali, anche oltre le 18 (fino all’ora del coprifuoco). Il pubblico potrà assistere ad eventi e competizioni sportive – dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso – nei limiti già fissati (capienza non superiore al 25% di quella massima e comunque non superiore a 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso).

Centri termali e piscine al chiuso riprenderanno le attività dal 1° luglio, mentre le palestre potranno riaprire già il 24 maggio. I parchi tematici potranno ripartire il 15 giugno. Matrimoni e feste si potranno di nuovo organizzare a partire dal 15 giugno. Restano invece chiuse le discoteche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.